Monthly Archives:

settembre 2012

Colazione e merenda/ Dolce/ Dolci da credenza e crostate

Doppia ricetta. Crostata con pesche noci e La confettura di pesche noci

 


Mi piace da impazzire la frolla.
E a voi?
Questa crostata durante la cottura emana in casa un profumo di limone e di burro che inebria.
E’ buona anche con una confettura confezionata, ma se trovate il tempo di prepararla voi è un altro discorso, davvero.
Questa l’avevo portata ad una ‘mangiata’ nel bosco con amici, qui.

Ho trovato dal mio fruttivendolo di fiducia delle cassette di pesche noci assortite (a pasta bianca e gialla) molto mature, pertanto ideali per preparare la confettura.

L’ho preparata con una ricetta classica e semplice, utilizzando lo zucchero, anche se io ne ho messo parecchio in meno rispetto alla ricetta originale ed è già bella dolce così.

Devo provare a prepararla con qualcosa di alternativo, tipo il succo di mela, vi saprò dire cosa salta fuori!

Se qualcuna di voi l’ha già fatta è molto gradito qualche suggerimento!




Continue Reading…

Antipasti/ Salato

Bruschetta con paté di gambi e foglie di cavolfiore


Ve l’avevo detto che non avevo buttato via niente del cavolfiore usato per la pasta al gratin di ieri.

E’ un po’ che seguo questa ragazza,  prima l’ho seguita qualche volta in TV, poi l’ho trovata in libreria con il suo libro, ora la seguo anche sul suo blog Ecocucina.
Si sto parlando di Lisca, eco-food blogger.
Mi ha sempre dato un gran fastidio buttare via quasi la metà di alcuni ortaggi che acquistavo, mi sembrava effettivamente assurdo pagare un prodotto e consumarlo per metà soltanto.

Poi, tutto quell’umido da smaltire e, anche se non abbiamo il problema dello smaltimento perché usiamo la compostiera che poi ci fornisce il nutrimento per il nostro orto, la cosa mi dava fastidio comunque…

E poi arriva lei. Et voilà!

Ti prepara il paté con quello che fino a ieri io buttavo, cavolo! (è proprio il caso di dirlo..)
Potevo non farlo anch’io?  Eh no, eh!
E’ buonissimo! Ce lo siamo sbafato tutto in un nanosecondo.
Da buona ‘eco’ avrei dovuto usare la pentola a pressione per la cottura, ma mi è esplosa un mesetto fa e devo ancora ri-comperarne una nuova…
La ricetta di Lisca prevede anche i capperi, che però io non ho usato perché non mi/ci piacciono, ma il risultato è stato ottimo comunque, assicuro.
Secondo me, oltre che sulla bruschetta, è perfetta anche per accompagnare carne o pesce bolliti.
La provate?


Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Millerighe al gratin con cavolfiore, tacchino, curry e noci


Mi piace un sacco la pasta al forno.
Mi piace arrivare a casa di corsa e dover soltanto scaldarlo, il pranzo.
Questa pasta è davvero un piatto unico, è super ricca, tacchino, cavolfiore, noci…il curry la completa con quel tocco di speziato che a me piace tanto.
E’ strano a volte come si arriva a fare un piatto.
In questo caso, mi trovavo in una libreria, una libreria che adoro, starei lì dentro delle ore, giorni interi, alla Libreria LOVAT.

Ci sono la caffetteria bar, la sala conferenze, presto ci sarà anche l’area musica e credo anche l’area fumetti (altra mia vecchia passione!).

Dispongono inoltre di un ampio spazio dedicato ai bambini, dove possono consultare, giocare e dove ogni settimana organizzano per loro  incontri, laboratori, letture animate.

Credo sia importante abituare i bambini ai libri, alla lettura.

Mi ha colpita molto una frase di Gianni Rodari: ‘Non si nasce con l’istinto alla lettura, come si nasce con quello di mangiare e bere‘, non c’è niente di più vero, secondo me.
Insomma, mie convinzioni a parte, ero lì con mia figlia Carola, che stava scegliendo il suo manuale di musica per chitarra, io nel frattempo ho passato in rassegna i vari reparti/libri di mio interesse ed ho annotato ( nel mio vissutissimo taccuino, che ho sempre con me, nella borsa) i titoli di prossimo acquisto…perché se dovessi acquistarli tutti in una volta andrei davvero in rovina….

Uno però me lo sono ‘portato a casa’, mi ha colpita per le ricette semplici e genuine,  tutte davvero casalinghe, ‘Pasta al forno e gratin’ di Bruno Barbieri ed. Bibliotheca Culinaria.
Complice la pioggia che faceva sentire l’autunno più vicino, non ho resistito al richiamo della pasta al forno e mi sono buttata con quello che avevo a casa, inventando un po’.
Premetto che del cavolfiore non ho buttato NIENTE!
Ma questo ve lo spiegherò nel prossimo post!
N.B: le foto non mi piacciono neanche un po’, ma la pasta era troppo buona per non postare la ricetta.


Continue Reading…

Dolce/ Dolci al cucchiaio e semifreddi

Non–Tiramisù alle pesche noci gialle



Premessa: vi chiederete ‘non – tiramisù’…perché?

Semplicemente perché il guru della pasticceria, secondo me il numero uno dei dolci, Maurizio black Santin, ha detto che ‘tiramisù’ si può chiamare soltanto quello classico, tutte le altre varianti sono dei dolci al cucchiaio, dolci con crema al mascarpone o come li vogliamo chiamare, ma NON SONO TIRAMISU’.

Io ascolto, imparo e applico.

Quindi, tutte le mie varianti del dolce classico, che peraltro adoro, ho deciso di chiamarle ‘Non – tiramisù’.

Non perché gli manchi qualcosa, anzi.

Anzitutto dovete decidere se preferite preparare questo dolce in una pirofila o in bicchieri monoporzione.

Io ho preferito i bicchieri perché secondo me sono più carini da vedere e mi facilitava di molto anche con la fotografia. Mi piace che si vedano tutti i vari strati che lo compongono….

Devo confessare però che ho un problema con la pirofila…è che non mi risulta così semplice tagliarlo e porzionarlo per bene, come invece si riesce a fare con il tiramisù classico.

Regolarmente mi succede che si sfalda tutta la fetta e non è bella da vedere per niente…
Quindi opto per i bicchieri…vedete un po’ voi.
Le dosi che ho indicato vanno bene per 4 bicchieri monoporzione, se volete preparare una pirofila di dolce serviranno più savoiardi (io ne ho usati soltanto 5 – 6) e bisogna preparare la crema con 500 gr di mascarpone, almeno 200 gr di ricotta, 3 uova e 6 cucchiai di zucchero (ne servono 2 per ogni uovo).

Per fare in modo che il dolce risulti più facile da tagliare, potete tagliare le pesche noci a cubetti invece che a fettine…

Continue Reading…

Salato/ Secondi di pesce

Filetto di salmone in crosta di erbe e porri



Premetto: in passato ho avuto esperienze ‘infelici’ con il salmone e non l’ho mai amato molto per questo.

E’ un pesce dalla carne un po’ grassa e, dopo averlo cucinato ed ‘odorato’ durante la cottura (mi appestava la casa in un modo…), mi passava la voglia di mangiarlo…

Ma, siccome sembra faccia molto bene (omega 3 etc. etc.) mi sono detta che dovevo riprovare ad ‘affrontarlo’…

Vi confesso che io ‘viaggio’ sempre con un taccuino in borsa e annoto qualsiasi cosa sia di mio interesse, cose pratiche, cose buffe che mi dicono le bambine e che temo di dimenticare, aforismi, appuntamenti e…ricette.

In questo caso mi trovavo dal ‘parrucco’ dove, per ammazzare il tempo, mi danno un ‘pacco’ di riviste e sfogliando, sfogliando, mi colpisce questa ricetta…l’ho modificata davvero poco e mi/ci è piaciuta molto.
E’ veloce, gustosa e profumata di limone, vi mangiate un bel po’ di ‘sti benedetti omega 3…e fa anche la sua figura!

 


Continue Reading…

Salato/ Secondi di carne

Polpette di pollo al limone e salsa tzatziki


Il pollo. Ne vogliamo parlare?

A me ha sempre fatto abbastanza tristezza il petto di pollo ai ferri con un filino d’olio e una fettina di limone.

Mi fa un po’ ‘convalescenza’.

Per questo cerco di scovare ricette per renderlo meno ‘tristenzuolo’, idem per il tacchino.

Vi confesso che spesso parto da ricette che leggo in libri e riviste….difficilmente però mi attengo fedelmente all’autore e divago con le mie varianti, aggiunte etc.

Per questa, non volendo fare il classico souvlaki di pollo, ho preso ispirazione da un simpatico libretto intitolato ‘POLPETTE’ di Guido Tommasi Editore, ma ci ho messo (o tolto, a seconda dei punti di vista) del mio.
Ad esempio ho preferito cucinare un po’ il pollo prima di tritarlo (nella ricetta era crudo), in tal modo il mio composto era praticamente già cotto, pertanto le ho lasciate friggere davvero per poco tempo e di olio ne hanno assorbito meno di niente.

Cosa non da poco per chi ha bambini, le polpette con loro riscuotono sempre mooolto successo.

Se poi sono anche infilzate in uno stecchino.

La salsa tzatziki poi, che dire.

A casa nostra piace, vuoi perché ci ricorda le nostre vacanze nelle isole Greche (dreaming of Mykonos…SIGH!), vuoi perché si prepara in due minuti due e sta molto bene con il pollo ed il tacchino.

Insomma, se non l’avete mai fatta, provatela!

 



Continue Reading…

Antipasti/ Piatti unici/ Salato

Una domenica nel bosco. Quiche con fave, cipollotto e salame

 
Oggi una quiche con delle fave ed il salame, che ho preparato ieri mattina e che abbiamo mangiato con amici, fuori, nel bosco.

Una giornata ormai non più calda, ma nemmeno troppo autunnale, passata in mezzo alla natura, con gli amici, a cucinare la carne alla brace preparata da Fabio (..e organizzatore della giornata, bravo!), mangiare tutti insieme sotto alla casera, passeggiare nel bosco, chiacchierare.

Le bambine si sono divertite un sacco, non ricordavano nemmeno di ‘avere fame’, tanto è stato bello girovagare libere in mezzo al bosco, vicino al torrente immerse nella natura.
Io mi sono divertita a fare un po’ di foto, che vi lascio di seguito alla ricetta, del posto, molto bello, ma anche di alcune leccornie portate dagli amici.

Per la cronaca, il posto si trova nel bosco vicino a Castelbrando; se passate da queste parti fate un salto a Cison di Valmarino, è un posto davvero molto bello, che merita senz’altro una visita.

Se poi riuscite a venirci durante la festa ‘Artigianato Vivo’ che si tiene nel mese di agosto ed prima di Natale, ancora meglio (avviso alle appassionate di orecchini, collane, bracciali e bigiotteria varia: è pe-ri-co-lo-so!

Ci sono espositori-artigiani fantastici!


Continue Reading…

Colazione e merenda/ Dolce/ Dolci da credenza e crostate

Succede che un sabato… Muffin alle susine e nocciole


Succede che un sabato di settembre non ci si muove perché ci sono troppe cose da fare a casa.

L’erba da tagliare (abbiamo tanti, troppi alberi forse e non è possibile piazzare un robotino a fare il lavoro sporco, si pianterebbe in qualche angolo di continuo) piante da potare, nocciole da raccogliere.

Succede che con gli ultimi pomodori ciliegino dell’orto si riesca a fare una pasta gustosissima con le melanzane grigliate della sera prima.

Succede che finito di pranzare venga voglia di impastare, di accendere il forno.

“Mamma, facciamo dei dolcetti?”…è troppo bello impastare, frullare, sentire il profumo della cannella, del burro e leccarsi le dita che si sporcano con l’impasto…anche a Carola piace tanto.

Questi li ha preparati lei.

Che soddisfazione vederli gonfiare in forno.

Provateli!

Sono molto semplici, ottimi per la colazione, ma anche con un buon caffè o the nel pomeriggio.
Poi mi saprete dire!

Anche qualche foto della giornata di ieri, a casa, e va bene così.

Continue Reading…

Dolce/ Dolci da credenza e crostate

Torta al farro, mele ed amaretti (con latte di Kefir)

 
Un’altra torta di mele.
Che vi devo dire, a me le torte di mele piacciono tantissimo.
Questa l’ho fatta anche con altri tipi di farine.
Molto buona anche con la farina di grano khorasan e più soffice se fatta con quella di riso.
Con la farina di farro, come in questo caso, risulta più ‘rustica’.
Le mele sono parecchie e tutte queste fettine sovrapposte formano un golosissimo strato che si sfalda in bocca.
Se tiepida è molto buona accompagnata da una pallina di gelato oppure da una crema leggera alla vaniglia, ma è davvero buona anche tutta sola.

Continue Reading…

Primi piatti/ Salato

Comfort food? Vellutata di ceci, zucchine gialle con code di gambero al curry

  

Comfort food. Per me è questo.
Una bella vellutata, gustosa, un po’ speziata, colorata e sana.
Al posto della panna ho usato la ricotta di bufala, che ha dato comunque la giusta cremosità.
Cosa non da poco per la sottoscritta, l’hanno mangiata anche le mie due pesti.
Ebbene si, sono costretta ad usare degli stratagemmi per far mangiare alle bambine  ‘cose strane’ tipo i ceci…che invidia quando sento mamme che dicono “Beh, il mio mangia proprio tutto..”, no, le mie no cavolo!
Ma sono certa che prima o poi capiranno, capiranno ed apprezzeranno.

Ricetta?

Continue Reading…

CONSIGLIA Torta di mais