Antipasti/ Piatti unici/ Salato

Di previsioni meteo e … Quiche al farro con sciopeti (carletti) e fiori di zucchina

 

Ieri abbiamo aperto ufficialmente la stagione estiva!
Giornata intensa.
In barba alle previsioni meteorologiche, che ultimamente mi sembra siano davvero poco attendibili, ci siamo svegliati con un bellissimo sole.
Un cielo terso e luminoso che ci ha fatto preparare in super velocità le borse per la spiaggia.
Mi chiedo, ma i meteorologi, ci sono o ci fanno?
Possibile che non ne becchino una di giusta?
Mah?
Comunque, noi siamo letteralmente fuggiti…così velocemente da dimenticarci la borsa con i giochi per le  bimbe…
Era una di quelle giornate che si contano sulle dita di una mano, di quelle che sei a Jesolo, ma ti sembra di trovarti a Miami per i colori del cielo e del mare..davvero bella.
Siamo rientrati nel pomeriggio perché la sera, dopo una doccia super veloce, siamo andati alla festa di matrimonio di una coppia di amici!
Adesso è tardi e sto scrivendo il post…ormai è la mia consuetudine postare in orari notturni, purtroppo, viste le tante cose da fare o così o…
Ricetta?
Prima che sparissero, la scorsa settimana, ho fatto questa torta salata con i carletti di cui vi avevo già parlato qui.
Mi sembrava perfetta per partecipare al contest di Ambra, erbette spontanee e fiori (questi ultimi però li ho comperati…quest’anno niente orto visto il trasloco imminente…).
Oggi sono a scuola tutto il giorno, ma questa sera devo assolutamente trovare il tempo per venirvi a trovare amiche!
Buona settimana!
 

QUICHE AL FARRO CON SCIOPETI E FIORI DI ZUCCHINA
Ingredienti:
Pasta Brisée
250 g farina di farro biologica
120 g burro biologico
70 g acqua ghiacciata
1 presa di sale rosa dell’Himalaya
Farcia
300 g ricotta biologica
2 uova biologiche
1 cipollotto
1 mazzetto generoso di sciopeti o carletti
5 fiori di zucchina
Pane grattugiato qb
Parmigiano Reggiano grattugiato 3-4 cucchiai
Sale rosa dell’Himalaya qb
 
 
 
foto di Roberta Morasco © Facciamocheerolacuoca? 

 

foto di Roberta Morasco © Facciamocheerolacuoca? 

 

foto di Roberta Morasco © Facciamocheerolacuoca? 
 
Pasta Brisée – metodo tradizionale
Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, mettete al centro una presa di sale ed il burro freddo tagliato a pezzettini. Amalgamate insieme burro e farina lavorando con le dita velocemente, aggiungete anche l’acqua fredda al centro ed impastate fino ad ottenere un composto bello omogeneo. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e riponetela in frigorifero almeno per un’ora. (Io la faccio il giorno prima se posso).
Pasta Brisée – metodo furbo/veloce
Mettete tutti gli ingredienti dentro al robot da cucina.
Azionatelo alla massima velocità. Quando si sarà formata una palla, estraetela, avvolgetela nella pellicola e riponetela in frigorifero almeno per un’ora.
Accendete il forno a 180°.
Prendete la pasta e stendetela con il matterello (spessore di circa 3 mm).
Considerate la larghezza della teglia che utilizzerete e fate in modo che il vostro cerchio sia largo abbastanza per ripiegarla sopra la farcia.
Sistemate la pasta all’interno della teglia foderata di carta forno.
Lavate i carletti o sciopeti, tagliate le foglie e fatele appassire in una padella, con poco olio evo, ed il cipollotto tritato grossolanamente.
In una terrina mescolate la ricotta con le uova, regolate di sale e pepe.
Aggiungete anche i carletti ed il Parmigiano ed amalgamate bene.
Cospargete sul fondo della torta poco pane grattugiato (così la brisée rimarrà bella croccante) e sopra il composto di ricotta e carletti.
Livellatelo bene, poi sistemate i fiori di zucchina a raggiera.
Ripiegate la pasta eccedente verso l’interno.
Io ho utilizzato i ritagli di pasta per creare alcune decorazioni.
(Se preferite lucidarla spennellate con dell’uovo sbattuto, a me non dispiace abbia un aspetto ruvido e rustico, pertanto non l’ho fatto.)
Infornate per circa 40-45 minuti a 180°.
 
 
Con questa ricetta partecipo al contest di Ambra de Il Gatto Ghiotto
in collaborazione con il Rifugio Meira Garneri
 
Il mio Contest
 

 

You Might Also Like

41 Comments

  • Reply
    Emma Mon
    13 maggio 2013 at 0:05

    Ciao Roberta, anche io oggi(ieri volevo dire ^_^) mi aspettavo che piovesse e che comunque fosse un tempo bruttissimo, così ho visto che dicevano al meteo. Io intanto me ne sono stata a guardare la tv fino ad un ora tardissima, sperando poi di sconfiggere l’insonnia. Quando mi sono svegliata e ho visto il tempo bellissimo, quasi quasi non ci credevo, colazione e poi una passeggiata lunghissima durata quasi 4 ore, se non mi veniva fame giuro che ci sarei rimasta ancora per qualche ora. Sai che perfetta sarebbe stata la tua Quiche? La prossima volta mi organizzerò meglio.

    Buon lunedì e serena settimana. Baci.

  • Reply
    Gabila Gerardi
    13 maggio 2013 at 5:23

    Giornata al mare….che meraviglia….allora sarai anche rossa come un peperone…di solito il primo sole torno a casa che sembro una cotoletta cotta solo da una parte ma bene, anch’io io starei sempre in spiaggia e meno male che qui da me proprio non manca l’ occasione.
    Poi che dirti, io adoro le torte salate di ogni tipo e la tua e’ da rifare alla prima scampagnata!!!
    Ti abbraccio e facendo riferimento al post precedente grazie della tua risposta perché mi ha fatto riflettere……certe cose non meritano la mia attenzione, lo so, predico bene ma poi mi faccio prendere dall’ istinto….diventerò più saggia crescendo e grazie di cuore perché sei una bella persona!
    Bacio.
    Gabila

  • Reply
    annaferna
    13 maggio 2013 at 5:40

    ciao Roberta
    sono andata a leggere il post precedente relativo all’uso dei carletti per avere qualche nozione in più su questa erba commestibile. La mia conoscenza in merito se pur già elementare, negli anni è andata sempre più affievolendosi e le erbe spontanee a me note si sono ridotte a due o tre purtroppo!
    Intanto ti faccio i complimenti per le foto e la presentazione della quiche e ti saluto aggiornandoti sulle previsioni “dal vivo” di questa mattina qui agli antipodi:prevalentemente nuvoloso con vento da maestrale :/.
    un bacio

  • Reply
    Patrizia Monica
    13 maggio 2013 at 6:23

    Buongiorno Roberta, anche io ho trascorso una meravigliosa giornata al mare anche se il sole non è stato sempre presente. Non fa niente!
    Grazie per la ricetta e ti lascio la buona settimana
    Patrizia di Cucina con Dede

  • Reply
    Chiara Setti
    13 maggio 2013 at 7:06

    Anche noi ieri giornata al mare anche se in realtà sono rimasta tutto il tempo con la maglietta perché era freschino…però che relax!!
    Buonissima la tua torta salata, quegli sciopeti devono avere un gusto particolare! Un bacio cara buon lunedì!

  • Reply
    Casale Versa
    13 maggio 2013 at 8:33

    Ciao Roby,
    chissà che bella giornata ieri.. finalmente!
    Io ti suggerisco di vedere sempre su questo sito (3b meteo) per esser sicura dei tuo w.e… c’azzecca sempre.. sì, davvero!
    per il resto, la tua ricetta è davvero invitante, di stagione e genuina al massimo, bravissima!
    Ti abbraccio forte, sperando di poterlo fare realmente tra non molto tempo!
    Valeria

  • Reply
    Beatrice Rossi
    13 maggio 2013 at 8:44

    Qui da me invece ieri ha piovuto tutto il giorno… ed invece aveva previsto il sole! Ti invidio la giornata al mare, vorrei davvero poterci andare pure io! E complimenti per la torta salata, ha un aspetto delizioso!

  • Reply
    Emanuela Martinelli
    13 maggio 2013 at 9:23

    Carissima Robi, prima di tutti invidia per la tua bella giornata di mare, qua da noi il tempo ancora fa un sacco di capricci!! E poi devi dirmi che cosa sono questi carletti? Voglio proprio provare a cercarli. Le erbe spontanee mi piaciono da morire. Un abbraccio Manu.

  • Reply
    m4ry
    13 maggio 2013 at 9:35

    Sai cosa credo ?? Che qui tutto stia diventando assolutamente imprevedibile..il tempo fa delle vere e proprie imboscate..ieri da me per mezz’ora c’è stata una tempesta..poi sembrava estate…
    Mi godo la tua quiche meravigliosa, che è meglio 😉
    Un abbraccio tesoro :**

  • Reply
    Dani
    13 maggio 2013 at 10:30

    Ieri è stata una giornata bellissima e anche noi l’abbiamo passata all’aria aperta! Purtroppo niente mare, ma mi rifarò!
    Lo sai che il mio sogno è venire con te a raccogliere delle erbette???? E dico sul serio *_*
    Tanti baci Roby

  • Reply
    Giulia Possanzini
    13 maggio 2013 at 11:44

    Ciao roberta! che buona! mi piace 😉 che invidia il mare!

  • Reply
    Roberta
    13 maggio 2013 at 12:17

    Tu con questi sciopeti mi farai morire di invidiaaaaaaa, meno male che è finita la stagione!!! 😛
    Anche qui ieri giornata meravigliosa, siamo andati a fare una bellissima scampagnata e son tornata a casa con il naso rosso e il segno delgli occhiali da sole….non sono proprio belle bella, sembro un panda ma sono stata così contenta!!! 🙂
    Un abbraccio Roby, buona scuola!!!

  • Reply
    Gio
    13 maggio 2013 at 13:48

    qui il tempo oggi fa proprio le bizze e sembra voler piovere a momenti!
    mi consolerei con una bella fetta della tua golosa torta salata 😛

  • Reply
    Claudia
    13 maggio 2013 at 13:54

    Di nuovo gli sciopeti!!!! uffaaaa anche io voglio quelle erbette!!!! Chissà che buona questa torta rustica.. baci cara…
    ps: grazie per chiedermi semrpe come sto.. va meglio.. sia con l’umore che con il ginocchio…

  • Reply
    Federica
    13 maggio 2013 at 15:00

    Chissà, magari hanno scambiato un po’ di zone d’Italia! Qui, in barba alle previsioni, ci siamo beccati invece un sonoro acquazzone e anche un bel vento freddino per essere la metà di maggio. Insomma, niente aria da mare, almeno per il momento e nemmeno da pic nic 🙁 Ma con una torta salata così il pic nic lo farei volentieri anche in salotto :D! Quanto mi intrigano le erbe spontanee, mi piacerebbe davvero tanto saperle riconoscere. Un bacione, buona settimana

  • Reply
    Berry
    13 maggio 2013 at 15:12

    Sono tre fine settimana di seguito che devo pulire giardino + veranda e causa pioggia non riesco! Non ne pozzzccchiuuuuu! Voglio l’estate, il caldo asfissiante! E mangiarmi la tua tortina in riva al mare 🙂
    Un bacione tesoro!

  • Reply
    eli
    13 maggio 2013 at 15:38

    Che bello scappare al mare! hai fatto benissimo!
    E con questa torta salata scapperei a fare un bel picnic!
    ^_^

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    13 maggio 2013 at 16:04

    tiinvio un po’ roby eh…. anche per la quiche! 😉

  • Reply
    isaporidelmediterraneo
    13 maggio 2013 at 16:56

    Vero Roberta, non son piu’ attendibili, li consiglio di cambiare lavoro.
    Una QUICHE AL FARRO super golosa.
    A presto

  • Reply
    isaporidelmediterraneo
    13 maggio 2013 at 17:02

    L’instabilità delle stagioni rende difficile fare previsioni, bisogna campare alla giornata, i meteo non sono piu’ attendibili.
    QUICHE AL FARRO bellissima e gustosa.
    A Presto

  • Reply
    Dolcemeringa Ombretta
    13 maggio 2013 at 18:32

    Ciao Roberta ma lo sai che noi ieri eravamo indecisi e alla fine abbiamo rinunciato e siamo andati a Pordenone per una fiera sul cibo di tutti i paesi ma abbiamo preso tanta di quella pioggia!!!!
    anche io ho fatto una torta salata simile alla tua 🙂 solo senza i fiori di zucchina!
    un abbraccio grande

  • Reply
    Monica Chiocca
    13 maggio 2013 at 20:32

    Proprio per questo meteo un pò così l’altro giorno siamo andati in campagnia e oggi mi sono fatta la frittatina di erbetti!!!:) e ti ho pensato tanto amica!!:)
    Adoro le quiche e te come al solito le sai fare benissimo !

  • Reply
    I SOGNI DI CLAUDETTE
    13 maggio 2013 at 21:14

    Beata io nn sono ancora riuscita a prendere un raggio di sole…..Uffa!!!
    Be mi accontento della tua tortina …
    ciao ciao da claudette

  • Reply
    Patty Patty
    13 maggio 2013 at 22:03

    Ho visto a foto… che meraviglia, che cielo… avete fatto benissimo a scappare… Mi fa piacere che stai facendo un sacco di cose, ti stanchi da morire ma è appagante, brava! Ottima la quiche… quante cose che imparo da te! Un bascione amica mia e in bocca al lupo per il trasloco imminente!

  • Reply
    paneamoreceliachia
    13 maggio 2013 at 23:58

    La quiche è buonissima, anche la briseè è davvero invitante. Forse un giorno mi riuscirà in versione gluten free, nel frattempo mi segno la tua ricetta e provo a sglutinarla…mandami i tuoi influssi positivi! Tanti baci Roby.
    Ellen

  • Reply
    Rosita Vargas
    13 maggio 2013 at 23:59

    Se ve muy bien la tarta salada absolutamente delicioso,abrazos y abrazos.

  • Reply
    Cri
    14 maggio 2013 at 7:01

    In effetti ho letto che gli albergatori e i vari proprietari dei bagni, della zona hanno protestato per le previsioni che hanno spaventato gli eventuali turisti…
    La torta che hai preparato è molto bella. ..campagnola, perfetta anche per un pic nic, un bacio, Cri

  • Reply
    Babe - La Cucina di Babe
    14 maggio 2013 at 10:02

    Ho visto le foto mannaggia a te!!!!
    Tanta ma TANTA invidia!
    Bacini

  • Reply
    Simo
    14 maggio 2013 at 12:34

    ottima, davvero…profuma di primavera!

  • Reply
    Valentina
    14 maggio 2013 at 13:49

    buonissima!!! i carletti insieme al radichio sono le uniche cose che mi mancano di Tv!!!

  • Reply
    ada di sicilianicreativiincucina
    14 maggio 2013 at 14:54

    Ciao Roberta! Ma sai che io questi carletti non li ho mai visti? Sembra buonissima, oltre che bellissima, ma dove li trovo? E, se non li trovo campagne campagne, con cosa li posso sostituire? Abbracci, Ada

  • Reply
    Michela
    14 maggio 2013 at 18:45

    Amica, tiri sempre fuori queste ricette che mi fanno sognare l’aria aperta!!!
    Dai che il bel tempo sta arrivando..anche qui a roma non si capisce niente, ma tutto sommati credo che il caldo sia alle porte. Ieri ho invasato il mio primo basilico!!!

    Un bacione bella

  • Reply
    Semplicemente Buono
    14 maggio 2013 at 20:57

    Ciao, complimenti per il tuo blog, molto carino e con ricette molto interessanti.
    In questo periodo dell’anno le erbe spontanee che possiamo raccogliere sono davvero un ottimo spunto per nuovi piatti, carinissima la tua quiche.
    A presto, buona serata.

  • Reply
    Ambra
    14 maggio 2013 at 22:11

    Un’altra???Ma grazieee!!! E che ricette!! Brava, così si fa!!! Baci bella!

  • Reply
    Roberta Morasco
    14 maggio 2013 at 23:13

    Ciao a tutti!!!
    Vi ho letto tutti…ma non riesco a rispondervi uno per uno..:-/..vi ringrazio e sono felice vi piacciano le erbe spontanee..io ne vado matta e voglio al più presto farmi una ‘cultura’..ne conosco solo 3-4 purtroppo ma ne esistono davvero molte, per non parlare dei fiori sui quali sono davvero ‘ignorante’ ancora..ho letto del risotto con i fiori di tarassaco…mi sto informando :-)…
    Un abbraccio.

  • Reply
    sabry
    15 maggio 2013 at 7:36

    Mai sentita questa verdura ma credo di conoscerla anche se avrei paura di confonderla con qualcosa di simile. Sarebbe interessante conoscerne il sapore. Qui con il sole….non si vede ancora luce 😉

  • Reply
    Nus
    15 maggio 2013 at 8:33

    Ma quante cose che imparo con questi contest sulle erbe spontanee! Ciao cara, questa quiche è stellare!

  • Reply
    elly
    15 maggio 2013 at 8:46

    Mi associo a Sabrina…. mi sa che da noi nel Lazio non si usano sti carletti. In verità sono anche andata a vedermi qualcosa su internet. In ogni caso, in barba ai carletti… la tua torta salata merita davvero un assaggio. Moooolto buona, sicuramente!!

  • Reply
    monica zacchia
    15 maggio 2013 at 13:53

    stupende le torte rustiche, il ripieno e la crosta sono piene di sole, quel sole e quel cielo che anche io ho visto nella tua foto. Giornata perfetta è vero ne esistono poche così dall’aria rarefatta dal cielo limpido e il mare bluissimo… un abbraccio tesorina ***mony

  • Reply
    Günther
    15 maggio 2013 at 14:02

    una bella quiche che invoglia

  • Reply
    Raffaella Segalini
    15 maggio 2013 at 21:06

    Quando succede così è destino…volevo comprare la farina di kamut, ma per sbaglio ho preso quella di farro e non sapevo che farmene! Adesso lo so! Grazie!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Torta di mais