Yearly Archives:

2017

Dolce/ Dolci al cucchiaio e semifreddi

Cheesecake Tiramisù (senza cottura)

 

Ed ecco che mi dimentico sempre questa data.

Non fosse stato per la mia amica Mary avrei dimenticato il compleanno del blog anche quest’anno…

Leggendo il suo post di oggi, mi è venuto in mente che anche io avevo aperto il blog intorno a metà settembre.

Eh si ‘intorno’, perché mica ricordavo la data precisa eh … ero certa solo sul mese!

Insomma, oggi 5 anni di blog, e il 5 quest’anno sarà un numero ‘ricorrente’.

Considerato che avevo questa ricetta che attendeva di essere pubblicata, ho deciso di festeggiare così, in modo un po’ improvvisato.

Non è proprio una torta di compleanno, lo so, ma vi assicuro che è davvero buonissima.

Dai, andiamo a vedere come ho preparato questa Cheesecake Tiramisù!

Io torno ad attaccare etichette come non ci fosse un domani e a riempire zaini, ché domani qualcuno qui torna a scuola!

 

Continue Reading…

Contorni/ Salato

Carote arrostite con miele, mandorle e noci

Ecco, finite anche le vacanze.

Questa settimana è volata via tra tante cose da sbrigare, e alle foto non sono riuscita ancora a mettere mano, ma prometto che arrivo presto a raccontarvi tutto.

La Slovenia ci aveva colpiti qualche anno fa, ammirata dal finestrino lungo la strada che ci portava all’aeroporto di Lubiana, da dove siamo partiti per raggiungere Karpathos.

Avevamo visto un paesaggio davvero bello, ordinato e verdissimo e ci eravamo ripromessi di farci un giretto, prima o poi.

Beh, ci è piaciuto tutto davvero moltissimo.

Ma lasciamo racconto e dettagli ad un altro post, oggi una ricetta velocissima che mi piace tanto!

Chi mi segue sa che adoro fare la spesa direttamente dal produttore.

Continue Reading…

Dolce/ Dolci da credenza e crostate/ Torte

Tarte Tatin (al grano saraceno) alle prugne rosse

 

Bello non dover mettere la sveglia in questi giorni.

Alzarsi con calma, fare colazione tutti insieme.

Ieri ci siamo regalati una bellissima giornata a Venezia, la mia città. Era una giornata splendida, abbiamo visitato tante cose e camminato tanto.

Vi do un suggerimento, se vi capita di farci un giro prima del 3 dicembre, non perdetevi la mostra di Damien Hirst, “Treasures from the Wreck of the Unbelievable”, a noi è piaciuta tantissimo.

Ma passiamo alla ricetta, che ne dite di una torta oggi?

Quanto amo le torte rovesciate! 

Preparate con la frutta di stagione e che sono perfette ad ogni ora del giorno.

La ricetta classica della Tarte Tatin alle mele  è meravigliosa, e io ho un vero debole per le torte di mele, forse le mie preferite in assoluto.

Ma perché non provare a farla anche con le prugne rosse?

Beh, sappiate che questa torta mi ha dato tante soddisfazioni, qui a casa è finita subito e vi assicuro che, tiepida e con una pallina di gelato è la fine del mondo!

Insomma, oggi vi lascio la ricetta di questa Tarte Tatin alle prugne rosse (con il grano saraceno) e mi metto a preparare un po’ di cose ché siamo prossimi alla partenza.

Saremo in giro in Slovenia, se vi va potete seguirmi sui social, io comunque poi torno a raccontare tutto qui nel blog!

 

Continue Reading…

Travel

Un assaggio di Conero. Sirolo e Numana.

Ma da quanto tempo mi ripetevo “Dobbiamo fare un giretto nel Conero!“.

Un sacco di tempo, davvero. Troppo.

A fine giugno, finalmente, una settimana di vacanza tutti insieme, quale occasione migliore per farci una capatina?

I giorni a disposizione per godere di questo splendido pezzo di Italia non sono stati molti, come vi avevo raccontato, abbiamo trascorso la settimana tra Marche ed Emilia Romagna.

Potendo fermarci soltanto pochi giorni, abbiamo dato priorità al mare, anzi, abbiamo fatto quasi soltanto mare.

Ci è dispiaciuto perché nell’entroterra ci sono tantissime cose da visitare e comunque tante altre spiagge da esplorare.

Ma è chiaro che questo è stato soltanto un assaggio di Conero per noi.

Quello che abbiamo visto ci è piaciuto tantissimo e ci torneremo sicuramente molto presto!

Intanto, vi racconto i nostri giorni tra queste due belle località sulla costa marchigiana, Numana e Sirolo.

Continue Reading…

Salato/ Secondi vegetariani

Parmigiana di cipolle

 

Post per soli amanti delle cipolle!

Eh già.

Perché qui le cipolle sono davvero protagoniste.

Pochissimi gli ingredienti, tantissimo gusto.

E pensare che non ci avevo mai pensato di fare la parmigiana di cipolle.

Poi un paio d’anni fa, la mia amica Fedora D’Orazio durante un blog tour in Irpinia, ha pubblicato alcune foto su Facebook.

Questa monoporzione di parmigiana di cipolle che a suo dire si scioglieva in bocca (e si vedeva che era proprio buona!).

Eh… A me è rimasta la voglia da allora. Pensate un po’.

A dire il vero, ho fatto un primo tentativo con le cipolle rosse di Tropea (perché ne avevo tante a casa a disposizione), ma il risultato non era quello che mi ero immaginata.

Quindi l’ho rifatta utilizzando quelle bianche, più morbide e adatte alla cottura in forno.

A mio avviso sarebbero diventate molto più ‘scioglievoli’  dopo la cottura. E così fu.

Insomma, so che fa caldo e vi scoccia accendere il forno, ma vedete un po’ voi.

Magari la sera con l’aria condizionata accesa, e ve la mangiate (anche fredda!) il giorno dopo.

Credetemi, ne vale davvero la pena.

 

 

Continue Reading…

Dolce/ Dolci al cucchiaio e semifreddi/ Torte

Cheesecake ai lamponi (senza cottura) con agar agar

 

Nelle ultime settimane il caldo era davvero esagerato, non sempre ce l’ho fatta ad accendere il forno.

Anche quando il caldo è infernale però, la voglia di preparare dolci non si placa.

Quello non succede mai!

Ché poi ci sono talmente tanti dolci che si possono fare a freddo, senza bisogno di forno acceso!

Con la frutta meravigliosa che abbiamo in questo periodo dell’anno poi c’è l’imbarazzo della scelta e la faccenda si fa anche più golosa!

Chi mi segue lo sa già che non amo usare la gelatina nei dolci.

Anzi, non la uso proprio.

L’idea di mettere scarti animali in un dolce non mi piace, ecco.

Da quando poi, diversi anni fa ormai, ho scoperto questa polverina magica, gelificherei anche il caffelatte!

Beh,sappiate che la cheesecake con l’agar agar viene benissimo!

Io ve la propongo semplicissima, la crema di formaggio profumata con vaniglia e limone e una una golosa gelatina di lamponi freschi.

Andiamo a vedere come ho preparato questa cheesecake ai lamponi (senza cottura) con agar agar?

Continue Reading…

Antipasti/ blogtour/ Pane & co/ Salato

La piadina romagnola (con l’olio EVO). Cose che si imparano a Bellaria-Igea Marina

 

“Mamma, guarda! Lo squacquerone!”

Eh niente! Davanti al banco della gastronomia la piccola Serena ha deciso cosa avremmo dovuto preparare per pranzo il giorno successivo.

La piadina romagnola!

Mettere le mani in pasta le piace troppo.

Il corso di cucina che abbiamo fatto tutti insieme a Bellaria-Igea Marina all’Azienda Agricola Collina dei Poeti, durante il blog tour #BIMFORKIDS, (di cui vi ho parlato nel post precedente) ha riscosso un enorme successo con le mie ragazze.

La piadina, forse la più classica delle specialità romagnole, ha origini davvero antiche, ci sono tracce di questa forma di pane fin dall’epoca romana.

Un impasto semplicissimo, acqua, farina, sale e strutto (nella ricetta tradizionale), ‘pane povero’ che fa parte della cultura contadina di queste terre.

La ricetta della piadina, è bene saperlo, non è una sola. Tra le due varianti principali, la riminese molto grande e sottile e quella forlivese più piccola e spessa, esistono tante varianti, ogni paese della Romagna ha la sua piadina, ogni casa e famiglia ha la sua ricetta.

Io ho imparato a prepararla a scuola, con la ricetta tradizionale che prevede lo strutto (magari pubblicherò qui nel blog anche quella ricetta più avanti) ma ho apprezzato tantissimo questa che ci hanno insegnato Barbara e nonna Mariula de La Collina dei Poeti, stupenda Azienda Agricola di Santarcangelo di Romagna.

Una ottima piadina preparata con l’olio Extravergine di oliva (di loro produzione!).

Continue Reading…

blogtour/ Travel

Bellaria-Igea Marina, una vacanza a misura di famiglia

Quando pensate alla Riviera Romagnola cosa vi immaginate? Mare, spiagge e buon cibo?

Beh si, certo. Ma non è solo questo, è molto di più.

Anzitutto accoglienza. Un’accoglienza speciale, attenta, calorosa.

Qui l’attenzione e la cura del cliente sono al primo posto, e in modo speciale per i bambini. Ovunque c’è uno spazio dedicato a loro.

Ma non si tratta di attenzioni forzate. Appena arrivati qui ci si sente davvero a casa.

Nei negozi, in hotel, in spiaggia, ovunque ti riconoscono e salutano come se ti conoscessero da sempre, sorriso e buon umore sono una costante qui.

La passione per il lavoro, l’amore per il loro territorio e per i rapporti umani ecco cosa fa davvero la differenza.

I romagnoli hanno una marcia in più, io l’ho sempre pensato.

Lo confesso, questa bellissima parte di Italia, nonostante la vicinanza al Veneto, non la conoscevo affatto (anzi ho soltanto iniziato a conoscerla e sicuramente approfondirò ritornando). Ci venivo diversi anni fa, poco più che ventenne, spesso ospite di amici. Cena, discoteca, capatina in spiaggia il giorno successivo e poi subito di ritorno a casa.

La possibilità di viverla e scoprirla un po’ grazie al Family Blog tour  #BIMFORKIDS che ha coinvolto tutta la mia famiglia, mi ha reso davvero felice e sicuramente desiderosa di ritornare.

Voi però ora mettetevi comodi. Vi avviso, post lunghino, le cose viste e fatte a Bellaria-Igea Marina sono davvero parecchie e io non sono una persona sintetica (soprattutto quando quello che ho visto mi è piaciuto molto)!

Continue Reading…

Cioccolato/ Colazione e merenda/ Dolce/ Dolci da credenza e crostate

Brownies al cioccolato fondente e lamponi

 

Rientrata.

Una settimana di vacanza con tutta la famiglia, intensa, rigenerante e necessaria.

Abbiamo passato gli ultimi due anni a seguire un progetto importante, il nostro progetto, che ha assorbito tempo, soldi, energie.

La costruzione della casa in cui ci siamo trasferiti alcuni mesi fa.

Due traslochi in soli tre anni possono essere devastanti, e seguire la costruzione di una casa dalle fondamenta altrettanto.

Chi ci è passato credo possa capirlo.

Beh, avevamo davvero bisogno di questa vacanza.

Di giorni insieme, di sole, mare, spensieratezza.

In soli otto giorni siamo passati in due regioni diverse, viste e fatte davvero tante cose, scoperti luoghi nuovi, imparato molto e conosciuto belle persone.

Presto torno a raccontarvi tutto e, mentre io sistemo foto e pensieri, vi lascio una ricetta veloce e facilissima.

Quei dolcetti di cui a volte hai davvero bisogno, dei brownies al cioccolato fondente e lamponi.

Una merenda facile e veloce da preparare e, a tutto comfort!

 

Continue Reading…

blogtour/ Travel

Tra le colline trevigiane della #PrimaveraDelProsecco degustando, visitando e pedalando

 

Le mie amate colline trevigiane!

Eh, mi piace troppo gironzolare da queste parti!

Ve ne ho già parlato QUI su IFOOD poco tempo fa, raccontandovi quante cose ci sono da visitare e da fare da queste parti, borghi storici, mostre di Vini, percorsi naturalistici ed enogastronomici, escursioni di ogni tipo per gli amanti della natura e dello sport.

Quando mi hanno proposto di partecipare a questo tour insieme ad altri blogger e instagramers, percorrendo prati e colline verdeggianti in bicicletta e a piedi accompagnati da una guida, potete immaginare la mia felicità, sono corsa subito!

Ma prima di tutto vi racconto un po’ la Primavera del Prosecco, la rassegna enologica più importante del Veneto, che riunisce ben 17 Mostre del Vino da marzo a giugno, proponendo degustazioni del Conegliano-Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore e di tanti altri vini tipici della zona, quali ad esempio il Verdiso IGT e il Refrontolo Passito Docg. È una manifestazione unica, un vero e proprio festival che accompagna il visitatore durante la bella stagione, alla scoperta non solo dei vini e delle numerose eccellenze locali, ma anche alla scoperta di un territorio bellissimo, che molto ha da offrire dal punto di vista storico, naturalistico e sportivo.

Continue Reading…

Antipasti/ Pane & co/ Salato

Mozzarella in carrozza

 

Come credo accada un po’ a tutti, ci sono piatti, cose, profumi che mi ricordano l’infanzia, che mi portano indietro nel tempo. Quando, bimba in quel di Venezia, con la famiglia ci fermavamo in qualche bàcaro e quello che io e mio fratello chiedevamo sempre erano le polpette oppure la mozzarella in carrozza.

Sembra che le origini della mozzarella in carrozza portino a Napoli intorno all’800, preparazione nata come recupero del pane raffermo e della mozzarella avanzata che, piano piano, è poi entrata a far parte della tradizione gastronomica di tante altre regioni italiane.

La mozzarella veneziana è però diversa da quella che viene tradizionalmente preparata a Napoli.

Nella città partenopea viene comunemente utilizzato pane in cassetta o casereccio, una fetta di mozzarella tra le due fette (la ‘carrozza’ per l’appunto), passato il tutto nella farina poi nell’uovo sbattuto con poco latte quindi fritte.

La versione veneziana è un po’ diversa, si usa comunemente pan carrè o pane bianco da tramezzini, alla mozzarella viene aggiunto prosciutto crudo oppure acciuga e il risultato è più gonfio perché i sandwich di pane e mozzarella vengono passati in una pastella che va lasciata lievitare prima di essere fritti (sotto, a fine post, vi indico due locali storici dove si possono gustare delle ottime mozzarelle in carrozza).

Io ve ne propongo una versione casalinga leggermente diversa, senza l’utilizzo della pastella lievitata, sandwich bagnati nel latte, poi nell’uovo ed infine nel pangrattato, otterrete delle mozzarelle in carrozza leggere ed asciuttissime, una tira l’altra insomma!

Ricettina?

Continue Reading…

CONSIGLIA Torta di mais