Colazione e merenda/ Dolce/ Pane & co

Brioche alle fragole

“Il sorriso, permette all’anima di respirare.”

Fabrizio Caramagna

 

Preparare dolci e lievitati per me è terapeutico, credo di averlo già scritto diverse volte qui nel blog.

Rilassa, svuota la mente dai pensieri negativi, fa tornare il sorriso.

E bisognerebbe sempre trovare il tempo di preparare in casa qualcosa di soffice e profumato per la colazione.

Il profumo dei lievitati avvolge tutta la casa fino al giorno successivo.

Mi sveglio sentendone l’odore, scendo le scale e so che sono li pronti per essere serviti.

Vuoi mettere imbandire la tavola per la colazione con un piatto di brioche fatte in casa?

Un risveglio decisamente più piacevole, che dite?

Non è complicato prepararle e dà una grande soddisfazione vedere un impasto crescere, e avere pronta in poco tempo una merenda sana e profumata.

La ricetta arriva da un La Cucina Italiana di un po’ di tempo fa, fatta, rifatta, e un po’ modificata nel tempo.

Pochi prodotti di qualità, farine, uova, burro, e frutta fresca di stagione.

Che dite?

Andiamo a vedere la ricettina di queste brioche alle fragole?

 

 

BRIOCHE ALLE FRAGOLE

Ingredienti (per 10/12 brioche)

200 g farina Manitoba

150 g farina macinata a pietra tipo 1 (io specifica per pane e lievitati)

8 g lievito di birra

120 g burro biologico

70 g zucchero semolato

50 g latte

1 cucchiaio malto d’orzo (in caso non lo abbiate potete sostituire con miele)

2 tuorli (uova biologiche)

una presa di sale

250 g fragole

mandorle a lamelle qb

zucchero di canna qb

zucchero a velo per finire

 

 

 

Preparazione

Sciogliete il lievito in 90 g di acqua tiepida, versate su 150 g di Farina Manitoba e amalgamate bene fino ad ottenere un panetto liscio.

Incidetelo a croce, ponetelo in una ciotola coperto con un canovaccio umido e fatelo lievitare per circa un’ora, dovrà raddoppiare di volume.

Prendete il panetto una volta lievitato e unite la farina tipo 1, la restante farina Manitoba, il malto, il latte, lo zucchero semolato, il burro (a temperatura ambiente), un tuorlo ed una presa di sale.

Impastate tutto nella planetaria con il gancio (ma potete farlo anche a mano) e lavorate per alcuni minuti fino a quando avrete un impasto liscio ed omogeneo.

Formate una palla, infarinatela leggermente e fate lievitare per un’altra ora circa sempre coperta con un canovaccio umido.

Lavate bene le fragole e riducetele a piccoli pezzetti, unite un paio di cucchiai di zucchero di canna e tenete da parte.

Trascorso il tempo prendete l’impasto, dividetelo in 10-12 palline (a seconda della dimensione che volete dare alle brioche), appiattitele formando dei dischetti.

Disponete al centro un po’ di fragole e un po’ di mandorle a lamelle, richiudete formando delle palline e disponetele su una teglia rivestita di carta forno.

Sbattete il tuorlo con poca acqua e spennellate le brioche, fate lievitare nuovamente per circa un’ora.

Cuocete in forno ben caldo a 180° per circa 20 minuti.

Fate raffreddare un po’ e cospargete con zucchero a velo.

 

 

 

Bye bye,

passate un buon fine settimana!

 

 

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    liz
    27 maggio 2017 at 19:06

    Slurp! Quando vedo delle brioches belle e golose come queste, mi rammarico sempre di essere una schiappa coi lievitati. Che dici, la provo prima che la stagione delle fragole volga al termine? Non bisogna arrendersi!

    • Reply
      Roberta Morasco
      31 maggio 2017 at 9:48

      Ma scherzi?? Mai arrendersi e queste credimi puoi provare a farle perché sono davvero facili! Grazie, ciao!! 😀

  • Reply
    Mary Vischetti
    28 maggio 2017 at 22:39

    Mi hai fatto venire voglia di brioches alla fragola! Sono bellissime Roberta e immagino quanto siano buone!
    Un bacione,
    Mary

    • Reply
      Roberta Morasco
      31 maggio 2017 at 9:39

      Grazie Mary! Sono facili e morbidose! Finiscono subito qui 😉 un abbraccio!

  • Reply
    Ely
    31 maggio 2017 at 0:03

    Roby tenera.. non ho parole <3 Sono bellissime e già sento quel profumino di zucchero e fragole che arriva sin qui! Te ne rubo una per la colazione di domattina.. così starò sicuro meglio, nel pensare che oltre ad un morsino dolce avrò anche il piacere di sentirti accanto. Ti voglio bene, stella. Sei speciale. <3

    • Reply
      Roberta Morasco
      31 maggio 2017 at 9:40

      Ely sei tu tenerissima e speciale! grazie amica ti voglio bene anche io! 🙂

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Torta di mais