blogtour/ Travel

Bellaria-Igea Marina, una vacanza a misura di famiglia

Quando pensate alla Riviera Romagnola cosa vi immaginate? Mare, spiagge e buon cibo?

Beh si, certo. Ma non è solo questo, è molto di più.

Anzitutto accoglienza. Un’accoglienza speciale, attenta, calorosa.

Qui l’attenzione e la cura del cliente sono al primo posto, e in modo speciale per i bambini. Ovunque c’è uno spazio dedicato a loro.

Ma non si tratta di attenzioni forzate. Appena arrivati qui ci si sente davvero a casa.

Nei negozi, in hotel, in spiaggia, ovunque ti riconoscono e salutano come se ti conoscessero da sempre, sorriso e buon umore sono una costante qui.

La passione per il lavoro, l’amore per il loro territorio e per i rapporti umani ecco cosa fa davvero la differenza.

I romagnoli hanno una marcia in più, io l’ho sempre pensato.

Lo confesso, questa bellissima parte di Italia, nonostante la vicinanza al Veneto, non la conoscevo affatto (anzi ho soltanto iniziato a conoscerla e sicuramente approfondirò ritornando). Ci venivo diversi anni fa, poco più che ventenne, spesso ospite di amici. Cena, discoteca, capatina in spiaggia il giorno successivo e poi subito di ritorno a casa.

La possibilità di viverla e scoprirla un po’ grazie al Family Blog tour  #BIMFORKIDS che ha coinvolto tutta la mia famiglia, mi ha reso davvero felice e sicuramente desiderosa di ritornare.

Voi però ora mettetevi comodi. Vi avviso, post lunghino, le cose viste e fatte a Bellaria-Igea Marina sono davvero parecchie e io non sono una persona sintetica (soprattutto quando quello che ho visto mi è piaciuto molto)!

 

Bellaria-Igea Marina, lungomare e centro

Ma partiamo proprio dalla città e dal suo lungomare.

Bellaria-Igea Marina è un antico borgo marinaro che soltanto agli inizi del ‘900 inizia a sviluppare l’attività turistica. Le due parti della città, Bellaria e Igea Marina, sono divise dal fiume Uso, che nella sua foce forma il porto della città. Staccatasi dal comune di Rimini nel 1956, Bellaria-Igea Marina è attualmente il comune più giovane d’Italia.

Spostarsi tra Bellaria e Igea Marina è semplice e vale la pena di esplorarle in lungo e in largo, gli Hotel mettono a disposizione degli ospiti biciclette con le quali poter girare per la città.

Noi abbiamo soggiornato a Igea Marina (all’Hotel Metropolitan di cui vi racconto dopo) e abbiamo apprezzato tantissimo il lungomare. Passeggiare o percorrerlo in bicicletta è davvero piacevole.

 

 

Ogni bagno è attrezzatissimo, dotato di servizi, spazi gioco per bambini e per le attività sportive (le mie ragazze si sono subito catapultate sul ping pong!) aree per gli amici a quattro zampe, e deliziosi bar dove fare ottime colazioni e piacevolissimi aperitivi al tramonto.

Un lungo litorale di sabbia dorata, 7 chilometri di spiaggia, con un mare (Bandiera Blu) che digrada dolcemente ed è perfetto per i bambini, che qui possono giocare in completa sicurezza.

Mi è molto piaciuto vedere come ogni bagno fosse ordinato, curato e soprattutto distinguibile e personalizzato con colori diversi di ombrelloni. Passeggiare ammirando questo bellissimo arcobaleno di colori in riva al mare è davvero rilassante!

Tante anche le strutture a disposizione per sport e fitness, un posto tra questi il Circolo Velico Rio Pircio di Igea Marina. Purtroppo il tempo, un po’ dispettoso durante il nostro soggiorno, non ci ha permesso di fare una lezione di SUP (Stand Up Paddling), ma credo rimedieremo perché ci siamo ripromessi di tornare!

 

 

La cosa molto bella di tutti questi piccoli bar della spiaggia è che sono attivi dalla mattina fino a sera inoltrata, sedersi qui per un gelato o un drink dopo cena, magari assistendo anche ad un piccolo concerto (ci sono frequenti eventi e serate a tema in programma) è un piacevole diversivo (che fa felici anche le 14enni!).

Uno di questi, tutto rinnovato, è il Bar Sunny al bagno 62 dove poter fare ottime colazioni, la sera poi tutto illuminato con le lucine appese è proprio bello e suggestivo!

 

 

Se non vi va di usare la bicicletta, per spostarvi tra Bellaria e Igea Marina, c’è la possibilità di salire a bordo del trenino verde che le collega fino a tarda sera. Devo dire che il giretto panoramico è molto, molto divertente, e non soltanto per i bambini!

Nel centro di Bellaria, c’è un’isola pedonale molto curata e bella, ricca di negozi, cocktail bar e ristoranti, l’Isola dei Platani, centro commerciale naturale. Qui si passeggia da un negozio all’altro in tutta tranquillità e sicurezza, alberi e panchine si alternano tra i vari locali, golosità in ogni dove e piccole piazzette dove vengono organizzati anche concerti e manifestazioni.

È stata la nostra prima tappa appena arrivati a Bellaria, abbiamo pranzato al Cafè Madrid con un’ottima piadina! Lo è stata anche in seguito per tante piacevoli passeggiate serali, come non fermarsi poi per l’ora dell’aperitivo dopo un po’ di shopping? Al Bar La Perla ad esempio tanti stuzzichini e ottimo spritz!

 

 

Gli spazi verdi

Quando avete voglia di un po’ di relax, di fare jogging, pescare, fare un pic nic al fresco degli alberi (ma anche semplicemente nulla, perché qui si sta bene e basta) potete rifugiarvi al Parco del Gelso, 25 ettari di macchia mediterranea, è il parco più grande della città e una delle aree verdi più estese che si possono trovare a ridosso della riviera romagnola.

 

 

Al centro del parco l’omonimo lago, circondato da canneti dove trovano il loro habitat papere e cigni. Noi abbiamo steso un telo all’ombra degli alberi e immersi nella pace e tranquillità del posto ci siamo goduti una piacevole merenda all’aria aperta. Non mancano gli interessi per i bambini e ragazzi, spazi per correre e giocare (… e noi i racchettoni li abbiamo sempre nello zaino!), aree tematiche come la Valle dei Dinosauri, in cui viene ricostruita la vita nella Preistoria grazie a dei manufatti in vetroresina. Qui la piccolina di famiglia (preparatissima in quanto a dinosauri e affini!) ci ha fatto un bel ripasso.

 

Concedetevi una merenda sul prato. La nostra era meravigliosa, preparata dall’Hotel San Salvador. I biscotti fatti da Federico uno più buono dell’altro e ottima la frutta in arrivo dal giardino di papà Salvatore, le prime albicocche davvero gustose mangiate da inizio stagione!

 

 

L’entroterra romagnolo

La Riviera romagnola non è soltanto il litorale con il suo mare. I romagnoli nascono come agricoltori e pescatori e qui i campi coltivati non mancano, sono vasti e molto ordinati.

L’entroterra romagnolo è davvero molto bello e vale la pena lasciare di tanto in tanto la spiaggia durante la vacanza per dirigersi verso l’interno e le vicine colline, attraversando bellissimi campi di girasole.

Tanti sono i luoghi che hanno molta storia da raccontare. La zona tra il Mare Adriatico e le Colline del Montefeltro, tra il Medioevo e il Rinascimento, era interamente assoggettata alla Signoria dei Malatesta. I borghi, le rocche, i castelli restituiti al passato splendore con attenti restauri sono piccoli gioielli da visitare.

Noi lo abbiamo un po’ esplorato trascorrendo un bellissimo pomeriggio alla Collina dei Poetisplendida Azienda Agricola situata nel cuore della Valmarecchia, precisamente a Santarcangelo di Romagna, antico borgo medievale (a cui è legata la tragica vicenda di Paolo Malatesta e Francesca Da Polenta) che sorge a pochi chilometri da Bellaria-Igea Marina.

Anche soltanto il luogo, davvero incantevole, merita una visita. La tenuta è molto bella, location splendida per eventi e cerimonie, immersa in una natura meravigliosa.

Un piccolo borgo circondato da vigneti, uliveti e alberi secolari, dove si respirano la cultura e le tradizioni contadine locali, a completare il tutto la sempre presente e calorosa accoglienza romagnola.

 

 

I bambini si sono divertiti a correre ed esplorare mentre noi ammiravamo estasiati il paesaggio e apprezzavamo la pace e serenità che questo luogo trasmette.

Qui alla Collina dei Poeti vengono prodotti olio extravergine di oliva e vino.

La produzione principale è il vino Sangiovese, vino tipico della Romagna, con un rosso Riserva DOC,  e due altri prodotti. Uno è Albachiara Spumante Rosato, tante bollicine, un particolare colore rosa ambrato e tutti i sentori tipici di frutta e fiori del Sangiovese, il secondo è Villavolpe Bianco Rubicone IGT, una piccola produzione di Bianco Passito da uve stra mature, molto indicato per formaggi stagionati.

 

 

Vengono anche organizzati corsi di cucina e noi ne abbiamo potuto seguire uno durante il pomeriggio trascorso qui.

Secondo voi, quanto mi ha resa felice fare un corso sulla piadina romagnola?

Con le spiegazioni e attenzioni di Barbara e di nonna Mariula, abbiamo preparato la piadina, cotta e servita come merenda in versione dolce (cosa per me inusuale ma decisamente apprezzatissima!), abbinata a crema di nocciole o confettura. Quella di mele cotogne (ovviamente fatta in casa) era buonissima, la mia preferita!

 

La piadina ha origini molto antiche e proviene da una tradizione contadina povera. Cosa che non sapevo riguarda dimensioni e spessore, che variano un po’ a seconda della località. Più larga e sottile nella zona di Rimini e Riccione mentre, salendo lungo la costa verso l’Emilia, diminuisce il diametro e aumenta lo spessore.

 

 

Siamo o non siamo stati bravissimi? Una merenda davvero speciale!

Per i bambini in particolare, poter mettere le mani in pasta e vedere come in poco tempo si può preparare qualcosa di buono è sempre una bellissima esperienza. La pazienza e dolcezza delle padrone di casa, Barbara e nonna Mariula, e le loro ottime confetture fatte in casa hanno poi completato tutto alla perfezione.

 

 

NOTE:

  • Per gustare un’ottima piadina consiglio anche il Picchio Verde (molto riconoscibile lungo la strada proprio per il colore!) sul lungomare di Igea Marina, piadine e cassoni tutti preparati al momento e farciti con prodotti tipici romagnoli. All’ora di punta c’è un po’ da attendere ma ne vale la pena!
  • Dal 8 al 10 Settembre 2017 da non perdere la FESTA DELLA PIADINA a Bellaria-Igea Marina. Tre giorni di festa per celebrare questa specialità romagnola che sarà possibile gustare in innumerevoli varianti con specialità locali (seguite il sito di Bellaria-Igea marina alla pagina eventi per gli aggiornamenti)

 

I parchi

Se piove, o se semplicemente avete voglia di fare una pausa dalla spiaggia, le alternative per passare giornate divertenti non mancano. Lungo la Riviera Romagnola tanti sono i parchi tematici.

Noi abbiamo recuperato alla grande un pomeriggio di pioggia, trasformandolo in una gita davvero divertente e interessante.

All’Italia in Miniatura i bimbi si sono entusiasmati a percorrere lo stivale, poter ammirare le città e monumenti sentendosi un po’ dei giganti è una cosa speciale!

 

Non ci siamo fatti mancare nulla, anche un giretto a Venezia nel Canal Grande e (nonostante qualche piccolissimo incidente … quante risate!) poi i bimbi hanno anche preso la patente alla Interactive Driving School!

Alcuni dei parchi divertimento da visitare nella riviera romagnola:

  • Acquario di Cattolica, è il più grande acquario dell’Adriatico, 2.500.000 litri di acqua marina contenenti più di 3000 esemplari di 400 specie diverse.
  • Oltremare a Riccione, un parco dedicato a tutta la famiglia dove è possibile incontrare delfini, rapaci e molte altre affascinanti creature viventi.
  • Aquafan a Riccione, considerato il parco acquatico nr 1 in Europa.

 

Storia  e cultura – I Musei da visitare

 

LA CASA ROSSA di Alfredo Panzini

“Bellaria è un’oasi tranquilla in Romagna: la gente vi è mite e gentile. Chi a Bellaria

non possiede la sua casetta? La sua barca? Il suo arenile? La sua bottega? 

Io ci vengo qui da tanti anni e mi pare di goderci una certa reputazione.

Non credo però che sappiano precisamente qual è il mio mestiere.

Dire, scrivo. Non dice nulla per loro. Dire artista, sarebbe presunzione, e poi non sarei inteso.” 

Da “Diario sentimentale della guerra” di Alfredo Panzini

 

 

Percorrendo la strada accanto alla ferrovia, si vede sbucare dalla fitta vegetazione un edificio rosso, è la casa dove Alfredo Panzini, scrittore romagnolo e romanziere di successo nei primi decenni del ‘900 (allievo di Giosué Carducci), qui trascorse le sue vacanze per tanti anni.

La Casa Rossa di Alfredo Panzini si innalza su una duna di sabbia e, un tempo, dalle sue finestre si potevano ammirare il mare e le colline della Romagna. Fu crocevia di artisti e scrittori e per Panzini, non soltanto luogo di vacanza ma anche di rifugio, osservazione e studio di quel mondo rurale che raccontò nei suoi romanzi. Qui infatti sono state scritte molte delle sue opere più importanti.

Molto raffinata, con affreschi e decori in stile Liberty e per un periodo abbandonata, oggi è tornata al suo splendore dopo il restauro ed è diventata un po’ il simbolo della città; in esposizione scritti, oggetti e memorie dello scrittore, oltre alle opere della moglie Clelia, pittrice.

Mi piace molto come viene descritta sul sito “Quello che riproponiamo al pubblico non è un monumento come gli altri ma un luogo di meditazione, un luogo del pensiero e della scrittura, una casa che va visitata per capire chi era Alfredo Panzini…”

 

 

All’esterno un parco-giardino molto bello con una vegetazione mediterranea rigogliosa dove poter passeggiare, fare sport e dove vengono anche organizzati eventi. Un verde che circonda, avvolge e completa questo angolo suggestivo di Bellaria-Igea Marina.

 

Dal 10 giugno al 9 settembre 2017 presso la Casa Rossa è possibile visitare “Giulio Turci: Al Sole”, dipinti, disegni e fotografie dell’artista santarcangiolese. Anche Turci, come Panzini, soggiornava nel litorale e molte delle opere esposte sono nate proprio qui. La spiaggia è infatti il tema conduttore della mostra.

“Turci espone al sole nero della sua malinconia solo pochi oggetti primari, forme semplici che emergono dal silenzio.”

M.A. Bazzocchi

 

Ho trovato bellissimi gli allestimenti  (di Claudio Balestracci). Che dire poi del fascino degli schizzi a china dell’artista, semplice e geniale inoltre l’idea di esporli nei cassetti della vecchia scrivania dello scrittore.

“…gli oggetti che Turci dipinge con grande sicurezza di segni…” Nino Pedretti

 

Senza nulla togliere a tutte le cose bellissime fatte e viste, questa per noi è stata una delle visite più significative del nostro blog tour e che vi consiglio vivamente di non perdere se siete da queste parti.

È sorprendente poi come i bambini e ragazzi apprezzino l’arte “Tutti i bambini sono degli artisti nati, il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi” diceva qualcuno … (cit. Pablo Picasso)

Un GRAZIE sincero a Fulvio che ci ha accompagnati nella visita, poter ascoltare le sue spiegazioni è stato un vero dono.

 

La TORRE SARACENA con il MUSEO DELLE CONCHIGLIE

Questa antica torre è stata costruita nel 17° secolo, per difendere la costa dalle scorrerie dei pirati turchi.

Storie di mare e di pirati che hanno letteralmente rapito i bambini, è partita subito una caccia al tesoro alla ricerca di indizi all’interno dei ‘batanicci‘ esposti nel parco della Torre.

I batanicci sono barche d’epoca di piccole dimensioni, che venivano utilizzate per la pesca quotidiana e la sussistenza familiare.

 

 

Noi l’abbiamo visitata la sera, dopo cena, e il buio ha reso l’esperienza magica e suggestiva. Le visite notturne hanno un fascino tutto speciale, soprattutto per i bimbi!

La torre ospita una ricca collezione di conchigliemolluschi e altri organismi marini, e i bambini ascoltavano attenti le spiegazioni di Chiara, e non soltanto loro. Posso confessare che molte cose sulle conchiglie non le sapevo nemmeno io?

 

 

NOI il MUSEO della STORIA e della MEMORIA

Noi è un museo permanente sulla storia e memoria della città di Bellaria-Igea Marina, grazie al supporto di immagini, documenti e contenuti multimediali è possibile comprendere i cambiamenti e trasformazioni sociali della città nel corso del tempo.

Sono presenti inoltre alcuni reperti archeologici significativi dell’epoca romana tra cui la porzione di pavimento di mosaico risalente al IV sec d.C. rinvenuto nel vicino sito di Bordonchio.

E poi abbiamo incontrato Lillo! La mascotte di Bellaria-Igea Marina, che ci ha fatto una sorpresa proprio al Museo, attendendoci nell’ultima stanza da visitare!

L’emozione dei bambini era palpabile! Troppo belli così emozionati e improvvisamente ammutoliti!

 

Soggiornare

Il concetto di accoglienza qui in Romagna è davvero una cosa seria. La maggior parte delle strutture di Bellaria-Igea Marina è ancora gestita direttamente dai proprietari, alcune da diverse generazioni, e la passione che viene riversata su questo lavoro e l’amore per la propria terra sono molto forti.

Il cliente è’ al centro di tutto, e non per modo di dire.  Io posso ovviamente raccontarvi del nostro soggiorno, ma leggendo i post delle blogger che mi hanno preceduta ho compreso che in generale qualità e attenzioni per il cliente qui sono davvero speciali e le strutture molto family friendly.

 

Noi abbiamo soggiornato presso l’Hotel Metropolitan di Igea-Marina, uno degli Hotel che gestisce la Famiglia Bianchi lungo il litorale.

L’Hotel, un 3 stelle superior a pochi metri dalla spiaggia, è stato completamente ristrutturato. Gli spazi comuni a disposizione degli ospiti sono davvero ampi e piacevoli, tutti arredati con cura ed eleganza. La hall, la sala lettura, le terrazze di cui una parte attrezzata con giochi per i bimbi, la zona bar sottostante e la piscina, insomma gli spazi per rilassarsi e godersi il soggiorno in questo Hotel non mancano proprio!

Compreso nel prezzo del soggiorno il servizio spiaggia, l’Hotel è convenzionato con il vicinissimo bagno Solaria Beach 81 sul lungomare di Igea Marina, a disposizione di ogni camera un ombrellone e due lettini. Disponibile inoltre per gli ospiti il parcheggio gratuito e la possibilità di utilizzare le biciclette dell’hotel.

La nostra camera era molto ampia e luminosa, arredata con eleganza e dotata di ogni comfort, aria condizionata, wi fi, TV LCD, un bagno ampio con phon e una terrazza davvero preziosa.

I servizi e le attenzioni dedicati ai bimbi non mancano. In cucina, a disposizione delle mamme, la Baby cucina attrezzata con brodi di carne o verdura sempre freschi, oltre a tutte le attrezzature necessarie per poter preparare il pasto agli ospiti più piccini.

Sia all’interno dell’Hotel che in spiaggia non mancano attività e animazione di vario tipo per i bambini, carinissimo il ‘Pizza party in terrazza’ che viene organizzato una volta la settimana o le serate Cinema & Pop corn!

La cucina romagnola non ha bisogno di presentazioni e qui, all’Hotel Metropolitan, è davvero ottima.

Ad ogni pasto un ampio buffet (che dire ampio è anche riduttivo in tutta onestà, credetemi, era enorme) composto da diversi antipasti, tra cui la sempre presente e ottima piadina e tanti contorni di stagione, sia crudi che cotti. Il menu poi cambia ogni giorno, e spazia tra proposte della cucina romagnola e internazionale, per accontentare un po’ tutti.

I primi piatti sempre ottimi, pasta cotta perfettamente, materie prime freschissime e sapori speciali. Mio marito continuava a dire “Ma lo senti il sapore di questi pomodori?

Ogni settimana viene poi organizzata una serata speciale o a tema, la Cena di Gala a cui abbiamo partecipato noi, beh. Un tripudio di ottimi piatti.

Non ho risparmiato i complimenti agli Chef Alessandro e Antonella, oltre che al personale in sala, tutti sempre sorridenti, premurosi, simpatici, ma non è mai abbastanza e lo ripeto anche qui.

Siamo stati benissimo, una squadra unita, professionale e speciale.

Un GRAZIE di cuore a Manuele Bianchi e alla sua famiglia per averci ospitati e poi a questi sorrisi che ci hanno accompagnato durante tutto il soggiorno. Kyle, Sara, Simona, Antonio, Fabrizio, Alessandro, Antonella e tutti gli altri di cui non so il nome.

Lasciamo BellariaIgea Marina pensando alle tante belle persone incontrate, ai sapori che ci hanno accompagnati

durante il soggiorno (IL buonissimo brodetto di pesce gustato in Hotel!), alle tante cose ancora da scoprire

e alla spiaggia, bellissima anche dopo un temporale.

Ciao Bellaria-Igea Marina, mi sa che ci rivedremo presto!

 

 

I #FamilyBlogtour proseguono con altre blogger families 

per farvi scoprire tutto quello che a #BellariaIgeaMarina si può fare e vedere!

Seguite #BIMFORKIDS sui vari social

per scoprirlo!

 

E per altre INFO: 

Bellaria Igea Marina

Turism Hotels – Bellaria Igea Marina

Bianchi Hotels

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Insalata estiva con melone