About



Sagittario, trevigiana di adozione ma nata e cresciuta a Venezia, tra ‘bàcari‘ e ‘cicheti‘.

La mia formazione prevede un passato a studiare lingue straniere, tecniche di vendita, marketing e ‘bla bla bla’, insomma ‘professione venditrice’, come addetta alla vendita in negozio prima, in ufficio come assistente commerciale estero e marketing poi.

Il mio ultimo lavoro mi aveva tolto il sorriso e ho deciso di cambiare, di capovolgere il tavolo.

‘Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,

chi è’ infelice sul lavoro,

chi non rischia la certezza per l’incertezza,

 per inseguire un sogno,

chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.’

 (da‘Lentamente muore’ di Martha Medeiros)

 

Che altro dirvi di me?

Sono sposata e mamma di due bambine.

Amo la natura, nel senso più profondo, e amo gli animali.

Sono un’innata ottimista, irrequieta, sognatrice, idealista e curiosa.

Amo conoscere, leggere, studiare, perché credo che non si finisce mai di imparare.

Amo lo sport, sto male fisicamente se non mi muovo.

Mi piace ridere, di gusto.

Credo molto nell’amicizia, quella vera.

Ho molti interessi, i più svariati, amo tutto quello che è creativo ed implica manualità.

Sono cresciuta in una famiglia dove si cucinava tanto, e abbastanza bene.

Forse per questo cucinare mi piace moltissimo, da sempre.

Amo mangiare. Ma non mangio e non cucino qualsiasi cosa, ho i miei ‘blocchi‘.

Amo leggere, e adoro i libri e le riviste di cucina.

Mi piace sperimentare e modificare secondo i miei gusti, e spesso secondo le necessità casalinghe (i.e. in base a quello che ho in dispensa).

Cucinare mi fa stare bene. Se ho una giornata no, cucinare un dolce per me è terapeutico.

La mia priorità è senz’altro la qualità dei prodotti che acquisto.

Amo i piatti buoni da mangiare ma anche belli da vedere.

 

 
1240658_10202871164755353_1650974699_n io e sac a poche foto di vatinee PIC
foto Vatinee Suvimol


IL BLOG, PERCHE ‘?

Da molto tempo, anni ormai, desideravo aprire un blog, ma non avevo il tempo per ‘fermarmi’, risucchiata com’ero da bambine, casa, animali e lavoro a tempo pieno.
Perché il titolo ‘Facciamo che ero la cuoca?’?
Un po’ perché non mi va di prendermi troppo sul serio, un po’ perché sono una mamma spesso coinvolta nel mondo fantastico delle sue bambine e questa, semplicemente, era una frase ricorrente nei loro giochi ‘…facciamo che ero…’.
Le mie figlie amano molto pasticciare in cucina e non è semplice lasciarle fare.
Sono una perfettina (purtroppo) e amo l’ordine, quindi avere farina sparsaditate unticce ovunque non è facile da digerire per me.
Però mi sforzo, perché credo che coinvolgere i bambini in cucina possa diventare un momento di educazione alimentare, di collaborazione e di relazione.
Il blog è cambiato nel tempo.
Io sono cambiata.
vecchio-header 2

 

Questa è l’immagine del vecchio blog, una fotografia che ho scattato io con un vassoio découpage fatto da me, e i mini-attrezzi delle mie bambine.

Sono molto affezionata a questa foto, ma sono cambiate tante cose.

Io ho fatto tante cose, ho imparato molto, conosciuto tante persone.

 

Nel 2013 ho frequentato due corsi Professionali Presso l’Istituto Alberghiero Alberini di Treviso, ‘Aiuto cuoco’ e ‘Pasticceria’.

Vi chiedete come mai il logo con le All Star ed il cappello da cuoco?

Perché qualcuno mi chiama RobyAllStar, leggete qui .

Ciao!

 

Su di me qualcosa anche su  Tribù GOLOSA

qui la mia intervista !

 

banner_blog_234x60.png banner tribu golosa
 
 
 

roby-antracite-300x75