Browsing Category

Travel

Travel

L’isola di Sant’Erasmo, l’orto della Serenissima

 

L’isola di Sant’Erasmo, la più vasta delle isole della Laguna Nord, è raggiungibile con mezz’ora di vaporetto dalle Fondamente Nove (Nuove). Fin dal Cinquecento quest’isola verde è stata, ed è tutt’oggi, il grande orto di Venezia. Proprio da qui infatti, arrivano gran parte dei prodotti che si trovano in vendita ogni giorno nei banchi del Mercato di Rialto a Venezia.

Gli abitanti di Sant’Erasmo, come a Venezia, sono purtroppo in costante diminuzione e i pochi rimasti (circa 700) sono prevalentemente dediti all’attività principale qui sull’isola, l’agricoltura.

Grazie alla sua posizione, al terreno molto fertile, argilloso, ben drenato e con una elevata salinità vi crescono verdure eccellenti e saporite.

Tra i prodotti di eccellenza coltivati ci sono il famoso carciofo violetto (da cui i famosi botoi e castraure), che prende il nome proprio dall’isola, i cardi e gli asparagi.

Ma andiamo per ordine, come si arriva a S. Erasmo?

In rete potete trovare anche dei tour organizzati, ma è possibile raggiungerla e visitarla in completa autonomia, semplicemente utilizzando i mezzi pubblici. Ecco le semplici indicazioni.

Continue Reading…

Travel

Slovenia on the road, parte seconda. Laghi, cascate e Radovljica.

 

Eccomi finalmente a continuare il racconto della nostra vacanza in Slovenia!

La prima parte del nostro viaggetto on the road ci ha visti scoprire grotte, castelli ed infine Lubiana, bellissima città che ci ha molto sorpresi e colpiti.

Ci siamo spostati verso la zona delle Alpi Giulie, per trascorrere alcuni giorni all’insegna della natura, tra il Lago di Bohinj e il Lago di Bled.

Posso solo dirvi che abbiamo lasciato questi luoghi davvero a malincuore, avremmo trascorso almeno una settimana intera in questi posti splendidi!

Nelle foto che seguono vedrete colori estivi, mentre fuori è già autunno inoltrato, ma usate l’immaginazione.

Considerato che questi luoghi riservano spettacoli naturali meravigliosi in ogni stagione, immaginateveli con il foliage giallo e rosso dei boschi in questo periodo, oppure con le punte dei monti imbiancate durante la stagione invernale, magari immersi nella piscina di una Spa.

Ecco, dopo aver immaginato bene come potrebbero essere nelle diverse stagioni, trovate un fine settimana libero e fatevi un giretto!

Continue Reading…

Travel

Slovenia on the road, prima parte. Lubiana, grotte e castelli.

 

L’idea di fare una vacanza in Slovenia ha iniziato a prendere forma qualche anno fa.

In viaggio verso l’aeroporto di Lubiana, da dove siamo partiti per raggiungere Karpathos, avevamo potuto ammirare il bellissimo paesaggio sloveno, a questo si sono aggiunti i racconti del conducente del servizio transfer che all’epoca ci aveva dato anche alcune brochure da leggere.

Insomma, ne eravamo rimasti piacevolmente colpiti e questa è stata l’estate del giretto in Slovenia!

Siamo riusciti a vedere tanti posti bellissimi in pochi giorni, ma senza stress, spostandoci con calma e prendendoci tutto il tempo per le cose che ci piacevano.

I posti visti sono molti e altrettante le foto, e per questo ho pensato di dividere il racconto in più parti, riunendo in questo post la prima parte del viaggio, che ci vede alle Grotte di Postumia, Castello di Predjama e infine nella bellissima Lubiana.

Continue Reading…

Travel

Un assaggio di Conero. Sirolo e Numana.

Ma da quanto tempo mi ripetevo “Dobbiamo fare un giretto nel Conero!“.

Un sacco di tempo, davvero. Troppo.

A fine giugno, finalmente, una settimana di vacanza tutti insieme, quale occasione migliore per farci una capatina?

I giorni a disposizione per godere di questo splendido pezzo di Italia non sono stati molti, come vi avevo raccontato, abbiamo trascorso la settimana tra Marche ed Emilia Romagna.

Potendo fermarci soltanto pochi giorni, abbiamo dato priorità al mare, anzi, abbiamo fatto quasi soltanto mare.

Ci è dispiaciuto perché nell’entroterra ci sono tantissime cose da visitare e comunque tante altre spiagge da esplorare.

Ma è chiaro che questo è stato soltanto un assaggio di Conero per noi.

Quello che abbiamo visto ci è piaciuto tantissimo e ci torneremo sicuramente molto presto!

Intanto, vi racconto i nostri giorni tra queste due belle località sulla costa marchigiana, Numana e Sirolo.

Continue Reading…

Antipasti/ Blogtour/ Pane & co/ Salato

La piadina romagnola (con l’olio EVO). Cose che si imparano a Bellaria-Igea Marina

 

“Mamma, guarda! Lo squacquerone!”

Eh niente! Davanti al banco della gastronomia la piccola Serena ha deciso cosa avremmo dovuto preparare per pranzo il giorno successivo.

La piadina romagnola!

Mettere le mani in pasta le piace troppo.

Il corso di cucina che abbiamo fatto tutti insieme a Bellaria-Igea Marina all’Azienda Agricola Collina dei Poeti, durante il blog tour #BIMFORKIDS, (di cui vi ho parlato nel post precedente) ha riscosso un enorme successo con le mie ragazze.

La piadina, forse la più classica delle specialità romagnole, ha origini davvero antiche, ci sono tracce di questa forma di pane fin dall’epoca romana.

Un impasto semplicissimo, acqua, farina, sale e strutto (nella ricetta tradizionale), ‘pane povero’ che fa parte della cultura contadina di queste terre.

La ricetta della piadina, è bene saperlo, non è una sola. Tra le due varianti principali, la riminese molto grande e sottile e quella forlivese più piccola e spessa, esistono tante varianti, ogni paese della Romagna ha la sua piadina, ogni casa e famiglia ha la sua ricetta.

Io ho imparato a prepararla a scuola, con la ricetta tradizionale che prevede lo strutto (magari pubblicherò qui nel blog anche quella ricetta più avanti) ma ho apprezzato tantissimo questa che ci hanno insegnato Barbara e nonna Mariula de La Collina dei Poeti, stupenda Azienda Agricola di Santarcangelo di Romagna.

Una ottima piadina preparata con l’olio Extravergine di oliva (di loro produzione!).

Continue Reading…

Blogtour/ Travel

Bellaria-Igea Marina, una vacanza a misura di famiglia

Quando pensate alla Riviera Romagnola cosa vi immaginate? Mare, spiagge e buon cibo?

Beh si, certo. Ma non è solo questo, è molto di più.

Anzitutto accoglienza. Un’accoglienza speciale, attenta, calorosa.

Qui l’attenzione e la cura del cliente sono al primo posto, e in modo speciale per i bambini. Ovunque c’è uno spazio dedicato a loro.

Ma non si tratta di attenzioni forzate. Appena arrivati qui ci si sente davvero a casa.

Nei negozi, in hotel, in spiaggia, ovunque ti riconoscono e salutano come se ti conoscessero da sempre, sorriso e buon umore sono una costante qui.

La passione per il lavoro, l’amore per il loro territorio e per i rapporti umani ecco cosa fa davvero la differenza.

I romagnoli hanno una marcia in più, io l’ho sempre pensato.

Lo confesso, questa bellissima parte di Italia, nonostante la vicinanza al Veneto, non la conoscevo affatto (anzi ho soltanto iniziato a conoscerla e sicuramente approfondirò ritornando). Ci venivo diversi anni fa, poco più che ventenne, spesso ospite di amici. Cena, discoteca, capatina in spiaggia il giorno successivo e poi subito di ritorno a casa.

La possibilità di viverla e scoprirla un po’ grazie al Family Blog tour  #BIMFORKIDS che ha coinvolto tutta la mia famiglia, mi ha reso davvero felice e sicuramente desiderosa di ritornare.

Voi però ora mettetevi comodi. Vi avviso, post lunghino, le cose viste e fatte a Bellaria-Igea Marina sono davvero parecchie e io non sono una persona sintetica (soprattutto quando quello che ho visto mi è piaciuto molto)!

Continue Reading…

Blogtour/ Travel

Tra le colline trevigiane della #PrimaveraDelProsecco degustando, visitando e pedalando

 

Le mie amate colline trevigiane!

Eh, mi piace troppo gironzolare da queste parti!

Ve ne ho già parlato QUI su IFOOD poco tempo fa, raccontandovi quante cose ci sono da visitare e da fare da queste parti, borghi storici, mostre di Vini, percorsi naturalistici ed enogastronomici, escursioni di ogni tipo per gli amanti della natura e dello sport.

Quando mi hanno proposto di partecipare a questo tour insieme ad altri blogger e instagramers, percorrendo prati e colline verdeggianti in bicicletta e a piedi accompagnati da una guida, potete immaginare la mia felicità, sono corsa subito!

Ma prima di tutto vi racconto un po’ la Primavera del Prosecco, la rassegna enologica più importante del Veneto, che riunisce ben 17 Mostre del Vino da marzo a giugno, proponendo degustazioni del Conegliano-Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore e di tanti altri vini tipici della zona, quali ad esempio il Verdiso IGT e il Refrontolo Passito Docg. È una manifestazione unica, un vero e proprio festival che accompagna il visitatore durante la bella stagione, alla scoperta non solo dei vini e delle numerose eccellenze locali, ma anche alla scoperta di un territorio bellissimo, che molto ha da offrire dal punto di vista storico, naturalistico e sportivo.

Continue Reading…

Eventi/ Travel

C’è ‘Aria di Festa’ a S. Daniele anzi per la precisione #AriaDiSanDaniele

Un Prosciutto eccellente ed unico, prodotto esclusivamente tra le colline del Comune di S. Daniele del Friuli in provincia di Udine.

Una filiera interamente controllata, a partire dalla nascita dei suini provenienti da 10 Regioni italiane. Soltanto due ingredienti, carne di suini nati ed allevati in Italia e sale marino che, uniti al microclima irripetibile della località collinare friulana, all’esperienza dei produttori e ad un disciplinare rigidissimo, danno vita ad un Prosciutto eccellente ed unico.

La storica manifestazione dedicata a questa eccellenza tutta friulana è giunta quest’anno alla 33^ edizione.

Aria di San Daniele. La Festa si svolgerà a S. Daniele del Friuli dal 23 al 25 giugno 2017, ma la grande (e davvero interessante) novità è la parte itinerante.

Si, perché da maggio fino ad ottobre 2017 i festeggiamenti si sposteranno lungo lo stivale da nord a sud in 5 tappe regionali e ben 50 appuntamenti.

Milano, Verona, Firenze, Roma e Bari.

Dopo la partenza del tour a Milano, la seconda tappa di questo Aperitivo-tour con il Prosciutto di San Daniele DOP, è la bellissima città di Verona.

Durante il mese di giugno sono ben dieci gli appuntamenti che avranno luogo in locali selezionati della vivace e romantica città veneta attraversata dal fiume Adige.

Continue Reading…

Travel

Alla ricerca della Venezia defilata e autentica, il ‘Vecio Fritolin’

 

Purtroppo è un dato di fatto.

La Venezia di oggi non è più quella di anni fa, quella che io ricordo da ragazzina, quando ci abitavo.

La Venezia delle ‘botteghe’, delle latterie dove si comperava la panna con gli storti (coni di cialda), dei ‘biavarol’ (alimentari), delle piccole torrefazioni, degli artigiani, è ormai quasi del tutto sparita, per lasciare posto a pochi supermercati, negozi di maschere e oggetti di vetro (spesso di dubbia provenienza), tutto in funzione del turismo di massa che ogni giorno (purtroppo) si riversa in città.

Quando amici e conoscenti mi chiedono cosa vedere e dove andare a Venezia, una volta visitati i luoghi simbolo della città, io consiglio di lasciare i soliti percorsi turistici per cercare luoghi un po’ defilati, lontani dalle rotte della folla, proprio per trovare la Venezia che io amo, quella autentica, vera, che emoziona e sorprende ogni volta.

Poco distante dal cuore storico di Venezia, Rialto con i suoi mercati di pesce e frutta, luogo a cui io sono molto legata e di cui qualche tempo fa vi ho parlato qui, superati Campo San Cassian e il Sotoportego de Siora Bettina (ogni nome sul ‘nizioleto’ una storia), trovate il Ristorante Vecio Fritolin.

 

Continue Reading…

Blogtour/ Diario/ Travel

I Germogli di Primavera di Badoere e Cimadolmo, gli Asparagi IGP

Mi stupisco sempre di più della vastità di cose e luoghi da scoprire nella mia regione e nella provincia in cui risiedo.

Per questo sono sempre felicissima quando ho l’opportunità di visitare e promuovere il territorio, scoprire le eccellenze e specialità locali, la storia, cultura e le tradizioni.

Vi avevo già raccontato del radicchio e delle stupende colline dove nascono le bollicine dorate del Prosecco, ma non ancora del forse meno noto Asparago.

E pensare che, nell’area tra il fiume Piave ed il Sile, sono ben due i prodotti a indicazione geografica protetta, l’Asparago di Cimadolmo e l’Asparago di Badoere.

Come vi avevo anticipato qui insieme ad un gruppo di blogger ed instragrammer, divisi in due diverse giornate, siamo andati alla scoperta di questi territori.

Io ho preso parte alla seconda giornata di questa piacevolissima staffetta e oggi vi racconto un po’ di  Cimadolmo e dell’Asparago Bianco IGP.

Il cibo e la buona tavola sono elemento imprescindibile nel decidere l’itinerario di un viaggio e, se sono accompagnati anche da luoghi di interesse naturalistico, storico ed artistico direi che il connubio è perfetto, che dite?

Continue Reading…

Blogtour/ Eventi/ Primi piatti/ Salato

Piccoli cannelloni con Asparagi Bianchi di Cimadolmo IGP e fiori di zucchina

Stagione meravigliosa la Primavera.

Qui in Veneto è tempo di erbe spontanee e altri preziosi germogli che arrivano a colorare ed arricchire i nostri piatti.

Per l’11° anno torna una importante Rassegna enogastronomica che, tra le altre delizie di stagione, celebra gli Asparagi ad Indicazione Geografica Protetta, per la precisione l’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP e l’Asparago di Badoere IGP.

È infatti in queste terre, tra il fiume Sile ed il Piave, in terreni alluvionali fertili e ricchi di minerali, che da secoli si coltivano gli asparagi.

Imperdibili tre appuntamenti della Rassegna, la 50ª Mostra dell’Asparago di Badoere IGP, la 42ª Festa dell’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP (entrambe fino al 7 Maggio 2017) e la 15ª Mostra dell’Asparago IGP e delle Erbe Spontanee a Preganziol (TV) il 6 e 7 Maggio.

Numerosi saranno gli asparagicoltori presenti e tantissimi gli appuntamenti in programma, laboratori, artisti di strada, stand gastronomici, tutto all’insegna della tradizione e del folklore locali e della buona cucina.

Nei prossimi giorni andrò alla scoperta delle terre dove si coltiva l’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP insieme ad un gruppo di blogger e instragrammer.

Continue Reading…

CONSIGLIA Torta di mais