Browsing Tag:

formaggi e latticini

Dolce/ Dolci al cucchiaio e semifreddi

Cheesecake Tiramisù (senza cottura)

 

Ed ecco che mi dimentico sempre questa data.

Non fosse stato per la mia amica Mary avrei dimenticato il compleanno del blog anche quest’anno…

Leggendo il suo post di oggi, mi è venuto in mente che anche io avevo aperto il blog intorno a metà settembre.

Eh si ‘intorno’, perché mica ricordavo la data precisa eh … ero certa solo sul mese!

Insomma, oggi 5 anni di blog, e il 5 quest’anno sarà un numero ‘ricorrente’.

Considerato che avevo questa ricetta che attendeva di essere pubblicata, ho deciso di festeggiare così, in modo un po’ improvvisato.

Non è proprio una torta di compleanno, lo so, ma vi assicuro che è davvero buonissima.

Dai, andiamo a vedere come ho preparato questa Cheesecake Tiramisù!

Io torno ad attaccare etichette come non ci fosse un domani e a riempire zaini, ché domani qualcuno qui torna a scuola!

 

Continue Reading…

Dolce/ Dolci al cucchiaio e semifreddi/ Torte

Cheesecake ai lamponi (senza cottura) con agar agar

 

Nelle ultime settimane il caldo era davvero esagerato, non sempre ce l’ho fatta ad accendere il forno.

Anche quando il caldo è infernale però, la voglia di preparare dolci non si placa.

Quello non succede mai!

Ché poi ci sono talmente tanti dolci che si possono fare a freddo, senza bisogno di forno acceso!

Con la frutta meravigliosa che abbiamo in questo periodo dell’anno poi c’è l’imbarazzo della scelta e la faccenda si fa anche più golosa!

Chi mi segue lo sa già che non amo usare la gelatina nei dolci.

Anzi, non la uso proprio.

L’idea di mettere scarti animali in un dolce non mi piace, ecco.

Da quando poi, diversi anni fa ormai, ho scoperto questa polverina magica, gelificherei anche il caffelatte!

Beh,sappiate che la cheesecake con l’agar agar viene benissimo!

Io ve la propongo semplicissima, la crema di formaggio profumata con vaniglia e limone e una una golosa gelatina di lamponi freschi.

Andiamo a vedere come ho preparato questa cheesecake ai lamponi (senza cottura) con agar agar?

Continue Reading…

Diario/ Dolce/ Dolci da credenza e crostate

Crostata con confettura di mirtilli rossi e crema di ricotta

“La bellezza salverà il mondo”

Fëdor Dostoevskij

 

Già la bellezza.

La bellezza della frutta fresca ti può salvare da una settimana di freddo e pioggia continua.

Il meteo nell’ultima settimana è stato davvero impietoso qui al Nordest, e non sarà migliore a quanto pare nel fine settimana.

Io, da buona meteoropatica, mi salvo anche così.

Qualche vaschetta di frutta bella, fotogenica e succulenta, mani in pasta e forno acceso.

Non serve poi molto.

Fare un dolce è terapeutico e aiuta a risollevare l’umore, a me in modo esagerato.

Continue Reading…

Blogtour/ Eventi/ Primi piatti/ Salato

Piccoli cannelloni con Asparagi Bianchi di Cimadolmo IGP e fiori di zucchina

Stagione meravigliosa la Primavera.

Qui in Veneto è tempo di erbe spontanee e altri preziosi germogli che arrivano a colorare ed arricchire i nostri piatti.

Per l’11° anno torna una importante Rassegna enogastronomica che, tra le altre delizie di stagione, celebra gli Asparagi ad Indicazione Geografica Protetta, per la precisione l’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP e l’Asparago di Badoere IGP.

È infatti in queste terre, tra il fiume Sile ed il Piave, in terreni alluvionali fertili e ricchi di minerali, che da secoli si coltivano gli asparagi.

Imperdibili tre appuntamenti della Rassegna, la 50ª Mostra dell’Asparago di Badoere IGP, la 42ª Festa dell’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP (entrambe fino al 7 Maggio 2017) e la 15ª Mostra dell’Asparago IGP e delle Erbe Spontanee a Preganziol (TV) il 6 e 7 Maggio.

Numerosi saranno gli asparagicoltori presenti e tantissimi gli appuntamenti in programma, laboratori, artisti di strada, stand gastronomici, tutto all’insegna della tradizione e del folklore locali e della buona cucina.

Nei prossimi giorni andrò alla scoperta delle terre dove si coltiva l’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP insieme ad un gruppo di blogger e instragrammer.

Continue Reading…

Antipasti/ Piatti unici/ Salato

Galette di avena con carciofini alla menta e feta

“La terra è un bel posto e per essa vale la pena di lottare.”
(Ernest Hemingway)

Vi siete accorti della novità?

Nuovo look per il blog.

Non è del tutto sistemato, no, no.

Io sono diversamente tecnologica e ci vorrà qualche giorno prima che prenda la ‘forma’ che desidero dargli.

Passo al volo perché come ogni fine settimana ho una valanga di cose da fare!

Oggi è la #GiornataMondialedellaTerra e mi sembrava giusto lasciarvi una ricettina un po’ green.

Continue Reading…

Dolce/ Dolci al cucchiaio e semifreddi/ Greenery mood

Key lime pie in vasetto

 

Cena decisa all’ultimo minuto, amici in arrivo, non ho tempo per uscire e devo anche preparare un dolce in pochissimo tempo e con quello che ho a casa.

Quindi che si fa?

Apro il frigorifero, poi la dispensa e dopo aver fatto un rapido inventario degli ingredienti a disposizione inizio a pensare cosa potrei preparare nel pochissimo tempo a disposizione.

Non dite che a voi non è mai successo, ché non vi credo!

A me capita, anzi mi capita spesso e l’ultima volta in cui mi sono trovata in questa situazione è stata proprio pochi giorni fa.

Inizio a googlare alla ricerca di idee, inserendo come parola chiave alcuni ingredienti che ho in casa, mascarpone, panna, yogurt, lime, dolci veloci, dolci lampo

Sbircio un po’ di link fino ad arrivare in questa pagina, dove di idee per dolci veloci, al cucchiaio, e soprattutto con gli ingredienti che ho a casa, ce ne sono un sacco!

Non ho i savoiardi, quindi escludo il tiramisù al mojito, poi vedo la ricetta delle coppe di ricotta al lime.

Non ho la ricotta ma questa ricetta mi fa venire un’idea.

Perché non preparare una Key Lime Pie al cucchiaio?

Ok, ok, una ‘quasi’ Key Lime Pie, perché la torta di lime delle isole Keys, nella Florida meridionale, andrebbe preparata con i Graham crackers americani, un po’ diversi dai Digestive, e la crema al lime andrebbe preparata utilizzando le uova quindi cotta ma, in cucina quando necessario si adatta e, soprattutto, si improvvisa.

Avendo a disposizione digestive, mascarpone, panna e lime ho adattato la ricetta alle necessità del momento.

Il tempo necessario? Meno di 20 minuti e avrete completato il vostro dessert!

Mi credete se vi dico che è piaciuto tantissimo?

Se vi piace come ho presentato i dessert, mi raccomando, non buttate i vasetti di vetro di alcuni alimenti che acquistate. Se lisci, senza scritte in rilievo, con una forma graziosa e una buona misura, diventeranno dei perfetti contenitori per i vostri dolci al cucchiaio.

Per decorare il vasetto basterà un nastro o cordino sottile (anche questo di riciclo, da vecchi pacchi regalo) nella tonalità del vostro dolce, e il dessert veloce, anzi velocissimo, è servito!

 

 

KEY LIME PIE IN VASETTO

Ingredienti (per 4 porzioni)

250 g mascarpone

130 g yogurt greco

90 g latte condensato

2 lime

160 g biscotti Digestive

20 g burro

1 presa sale

250 g panna fresca

2 cucchiai zucchero a velo

menta fresca per decorare

 

Preparazione

Sbriciolate i biscotti Digestive a mano, grossolanamente, formando delle briciole grosse ed evitando di ridurli in farina.

Sciogliete il burro e versatelo sui biscotti, unite una presa di sale e mescolate bene con una forchetta.

Versate alcuni cucchiai di base biscotto sul fondo dei vasetti, senza pressare il composto. Tenete da parte.

Lavate accuratamente i lime, anche aiutandovi con una piccola spazzola, per rimuovere tutte le impurità sulla buccia.

Lavorate il mascarpone con le fruste elettriche (o nella planetaria con la frusta), unite lo yogurt greco e il latte condensato, mescolate quindi aggiungete la buccia e il succo di un lime. Lavorate ancora per alcuni minuti fino ad ottenere una crema omogenea.

Versate la crema in una sac à poche con bocchetta liscia (o senza bocchetta, tagliandone soltanto l’estremità) e riempite i vasetti con la crema fino a 3/4.

Versate sopra la crema un cucchiaio o due di biscotto sbriciolato, quindi ponete in frigorifero.

Montate la panna ben fredda con lo zucchero a velo, una volta montata versatela in una sac à poche con bocchetta a stella.

Prendete i vasetti dal frigorifero e completate con abbondante panna montata.

Finite i vasetti di Key Lime Pie decorando la panna con poche briciole di biscotto, della scorza di lime e, a piacere, una fettina di lime e qualche fogliolina di menta fresca.

NOTE:

Se volete che la vostra crema abbia un sapore più intenso, aumentate la dose di succo, utilizzando 1 lime e mezzo o due.

Io ho usato pochissimo burro per la base biscotto, sia per alleggerire il dolce, ma anche per evitare che il composto si compattasse troppo sul fondo dei vasetti rendendo difficile consumarlo.

 

 

 

Buon inizio settimana gente!

 

Dolce/ Dolci al cucchiaio e semifreddi

Cheesecake con Kumquat caramellati al rosmarino

 

Oggi è una bellissima giornata, fredda, tersa e luminosa.

La giornata perfetta per uscire!

Mi rendo conto ora che questo è il primo post dell’anno…

Secondo voi io ho potuto preparare un post ad hoc?

Una ricetta particolare?

Un testo studiato, pensato?

Niente di tutto ciò.

Sono un disastro, lo so.

E vi lascio come buon proposito per il nuovo anno qualcosa che ho letto in una rivista.

“Lo so che ci sono cose sbagliate in questo mondo.

La verità è che noi esseri umani abbiamo un tempo limitato.

Dobbiamo essere grati per ogni piccolo dettaglio, in ogni momento…

…l’impenetrabile, semplice ritmo della vita quotidiana.

Se vogliamo salvarci dobbiamo imparare a vederlo e farlo nostro in ogni momento.

Anche quando da lenta, distesa e tranquilla,

la vita all’improvviso s’increspa, si agita e ci travolge.”

da ‘F’ del 28 dicembre 2016

Oggi così, un dolcetto preparato velocissimamente con i meravigliosi prodotti che ho ricevuto da Arborea.

Un mascarpone da mangiare a cucchiaiate e una panna fresca…WOW!

Quando i prodotti sono così buoni non serve nemmeno lavorarli molto.

Pochi passaggi, pochi ingredienti e una Cheesecake monoporzione con kumquat caramellati al rosmarino buonissima!

CHEESECAKE CON KUMQUAT CARAMELLATI AL ROSMARINO

Ingredienti (per 4 porzioni)

80 g biscotti caramellati Biscoff Lotus

80 g biscotti Digestive

30 g burro Arborea

250 g mascarpone Arborea

100 ml panna fresca Arborea

qb vaniglia in polvere biologica Bourbon

2 cucchiai di zucchero a velo

8 kumquat o mandarini cinesi

3 cucchiai di zucchero semolato

qb rosmarino fresco

 

Preparazione

Lavate accuratamente i kumquat, eliminate le estremità, tagliateli a metà ed eliminate i semi. Scaldate poca acqua in una piccola padella antiaderente, unite lo zucchero semolato, alcuni rametti di rosmarino fresco e i kumquat. Lasciate cuocere e caramellare a fuoco dolce. Una volta pronti togliete dal fuoco e tenete da parte lasciandoli raffreddare.

Tritate nel cutter i biscotti ed unite il burro sciolto. Distribuite il composto nei bicchierini monoporzione e pressate leggermente sul fondo.

Montate la panna con lo zucchero a velo, unite anche il mascarpone e la punta di un cucchiaino di polvere di vaniglia. Mescolate bene e versate in una sac à poche. Distribuite la crema nei bicchierini, finite con i kumquat caramellati e lo sciroppo. Decorate con piccoli rametti di rosmarino.

 

 

 

Buona Epifania gente!

Primi piatti/ Salato

Paccheri al forno, con Radicchio Rosso di Treviso IGP, salsiccia e ricotta

 

La pasta al forno!

Amo la pasta al forno. Una delle preparazioni più comfort per me quando fa freddo.

Comodissima quando si hanno ospiti o si ha poco tempo. Si prepara in anticipo e poi si riscalda, ed è pure più buona il giorno dopo!

Ho avuto la fortuna di provare dei meravigliosi prodotti lattiero-caseari in arrivo direttamente dalla Sardegna e mi sono dilettata a utilizzarli in varie preparazioni durante questi giorni di festa.

La ricotta ha incontrato il mio amato Radicchio Rosso di Treviso tardivo IGP, e sono nati così questi paccheri al forno con Radicchio Rosso di Treviso IGP, salsiccia e ricotta Arborea.

Come state trascorrendo questi giorni di festa?

Io godendomi la nuova casa, passando la mattina in pigiama, magari a fare i biscotti che non sono riuscita a preparare prima di Natale, ascoltando musica.

Preparativi e  progetti per fine anno?

Ancora nessuno.

Ho solo un buon proposito per il nuovo anno.

Leggerezza.

Sparsa e in abbondanza.

 

 

PACCHERI AL FORNO, al RADICCHIO ROSSO di TREVISO IGP, SALSICCIA E RICOTTA

Ingredienti:

500 g di Paccheri di Gragnano

600 g di Radicchio rosso di Treviso tardivo IGP

2 salsicce di buona qualità

250 g di ricotta Arborea

1 spicchio d’aglio

qb  noci

25 g di burro

25 g di farina

250 g di latte

qb curcuma

qb di olio extravergine di oliva

qb sale

qb pepe

qb Parmigiano Reggiano grattugiato

 

Preparazione:

  1. Lavate ed asciugate il radicchio. Tritatelo in piccoli pezzi e fatelo appassire in una padella antiaderente con poco olio e lo spicchio d’aglio privato dell’anima e tritato. Sbriciolate le salsicce ed unitele al radicchio, regolate di sale e lasciate cuocere. Una volta cotto unite la ricotta, mescolate bene regolate di pepe e tenete da parte.
  2. Portate a bollore l’acqua e cuocete i paccheri, avendo cura di scolarli un po’ al dente. Versate il ripieno di radicchio, salsiccia e ricotta in una sac à poche. Cospargete di pezzetti di burro una pirofila e disponete i paccheri sul fondo. Tagliate la punta della sac à poche e farcite i paccheri con il ripieno.
  3. Preparate la besciamella alla curcuma: in un pentolino fate sciogliere il burro a fuoco dolce, unite la farina mescolando con la frusta. Quindi versate il latte freddo, continuando a mescolare finché inizia a bollire. Salate, abbassate la fiamma e continuate a cuocere per circa 15 minuti mescolando di tanto in tanto. A fine cottura, unite la curcuma e il pepe.
  4. Versate la besciamella sui paccheri, cospargete con il Parmigiano Reggiano grattugiato e le noci tritate. Cuocete in forno a 180-190° per circa 15-20 minuti, comunque fino a quando la superficie sarà bella dorata e croccante.

 

Buon anno nuovo gente!

Siate felici e leggeri!

Diario/ Dolce/ Dolci al cucchiaio e semifreddi

Panna cotta alla liquirizia, ganache fondente e chantilly alla menta

 

“Non lasciare tracce che il vento non possa cancellare,

non adagiarti sui passi compiuti,

non lasciarti trattenere,

divaga per altri sentieri,

rimettiti in cammino per cercare ancora.”

(Bruce Chatwin)

Tappe della vita. Traguardi e passaggi.

Sei arrivata ai tuoi primi esami, le tue prime prove importanti.

Non sono stati facili questi tre anni. Per niente.

Classe ‘difficile’ l’hanno definita.

Quando si incappa in professori senza carisma ed incapaci di gestire dei ragazzini spesso è questa la risposta che sanno dare.

Non ti rimarrà un gran ricordo di questi anni, sicuramente non come è successo a me, che i prof delle medie me li ricordo quasi tutti con affetto e stima.

Ma sei arrivata alla fine.

Sei cresciuta tanto.

La bambina timida che temeva di alzare la mano in classe è diventata coraggiosa ed autonoma.

Non hai chiesto aiuto in nulla. Hai fatto tutto da sola.

Sono tanto orgogliosa di questo.

Il mondo si apre davanti a te ora.

I primi segni di indipendenza.

Le uscite con le amiche in centro.

Il liceo che hai tanto desiderato.

Le lingue straniere, scrivere, la musica.

Spero tu possa sempre percorrere la tua strada con passione e felicità.

Ti voglio bene piccola.

 

Dolcetto al volo vi va?

Dolce al cucchiaio velocissimo da preparare la panna cotta. Unica scocciatura il tempo di riposo e raffreddamento. Io neanche quello perchè le caccio nell’abbattitore!

Pochi ingredienti freschi e avete velocemente un dessert fresco e pure molto carino da presentare.

Su iFood ne trovate anche altre, tra cui anche la mia Panna cotta allo yogurt limone e fragole.

 

DSC_0708_panna_cotta_liquirizia_ganache_panna

 

PANNA COTTA ALLA LIQUIRIZIA, GANACHE FONDENTE E CHANTILLY ALLA MENTA

 

Ingredienti (dosi per 6 porzioni)

Per la panna cotta

300 g panna fresca

200 g yogurt alla liquirizia (naturale o yogurt greco)

1 cucchiaino di liquirizia in polvere biologica

70 g zucchero

3 g di agar agar (1 cucchiaino da caffè raso )

Per la ganache

150 g cioccolato fondente al 70%

100 g panna fresca

Per la chantilly alla menta

200 g panna fresca

30 g zucchero a velo

3-4 foglioline di menta fresca qb

Preparazione

Per la panna cotta alla liquirizia

Versare la panna in una casseruola, unite l’agar agar e mescolate bene per farlo sciogliere, unite anche lo zucchero e la polvere di liqurizia, mescolate bene e mettete sul fuoco.

Fate scaldare bene il composto continuando a mescolare, non appena raggiunge il bollore togliete dal fuoco e fate raffreddare leggermente a temperatura ambiente, unite lo yogurt, mescolate bene e versate nei bicchieri.

Riponete in frigorifero a raffreddare e solidificare bene (io ho raffreddato velocemente nell’abbattitore e poi riposto in frigorifero fino al momento di servirla).

Per la ganache morbida

Scaldate la panna in una casseruola, quindi unite il cioccolato tritato finemente. Mescolate fino a quando avrete un composto omogeneo.

Per la chantilly alla menta

Montate la panna a neve ferma, insieme allo zucchero e alle foglioline di menta tritate.

Assemblaggio

Versate della ganache su ciascun bicchiere di panna cotta e poi una cucchiaiata di chantilly alla menta. Decorate con alcune foglioline di mente fresca.

Se non trovate la liquirizia in polvere potete anche utilizzare delle caramelle di liquirizia (quelle dure, non quelle gommose) e scioglierle in una piccola padella con pochissima acqua.

 

 

DSC_0698_panna_cotta_liquirizia_ganache_panna

 

DSC_0713_panna_cotta_liquirizia_ganache_panna

 

DSC_0700_panna_cotta_liquirizia_ganache_panna

Buon fine settimana gente!

 

 

roby-antracite-300x75

 

 

Primi piatti/ Salato/ Senza categoria

Risotto alla curcuma con zucchine, fiori, piselli e stracciatella

 

“Devo liberarmi del tempo e vivere il presente

giacchè non esiste altro tempo che questo meraviglioso istante.”

Alda Merini

 

Già, il tempo.

Mi sento assolutamente noiosa nel dire per l’ennesima volta che ne ho poco, di tempo libero intendo.

Non sopporto le persone che si lamentano di continuo e non lo farò.

Ormai passo dal blog sempre più di corsa, postando ricette e foto fatte al volo, mi ci sono abituata.

A volte mi ritrovo con la cucina che è un campo di battaglia, tavola apparecchiata, set fotografico in un angolo con tavole e luci sistemate e piatti fumanti da fotografare in pochi minuti prima di darli in pasto ai lupetti qui a casa.

Altro che food styling eseguito con la dovuta calma e attento studio! MaDeChè?

Ahahahahahahahahahahah, vabbè.

Insomma, portate pazienza, io faccio del mio meglio e anche se le foto non sono il top questo risotto con le zucchine, fiori e piselli, vi assicuro, è delizioso.

Ah dimenticavo!

Immensa gioia! Ho trovato la curcuma fresca! Ovviamente cacciata direttamente qui dentro!

Ricettina?

 

DSC_1070_risotto_firoi_zucchine_piselli_ingredienti

 

RISOTTO ALLA CURCUMA CON ZUCCHINE, FIORI, PISELLI E STRACCIATELLA

 

Ingredienti

350 g riso Carnaroli (di buona qualità)

1 scalogno

250 g pisellli (preferibilmente freschi, peso senza baccelli)

4 piccole zucchine con fiore

200 g stracciatella

1 lt ca di brodo vegetale (preparato con carota, sedano, cipolla)

curcuma qb (fresca o in polvere)

olio EVO qb

sale, pepe qb

30 g di Parmigiano Reggiano grattugiato

prezzemolo fresco qb

1 noce burro per mantecare

Preparazione

Preparate il brodo vegetale mettendo a bollire in acqua leggermente salata le verdure lavate e tagliate a pezzettoni, lasciandole cucinare a fuoco basso per circa 30-45 minuti, filtrando poi il tutto a fine cottura.

Sbollentate i piselli per una decina di minuti, scolateli e tenete da parte.

Lavate le zucchine, staccate i fiori e tagliatele a fettine. Eliminate il pistillo dai fiori.

Sbucciate e tritate finemente lo scalogno, e fatelo appassire in una casseruola con un paio di cucchiai di olio EVO.

Unite il riso e fatelo tostare bene, continuando a mescolare per un paio di minuti.

Aggiungete anche le zucchine, il sale ed iniziate ad aggiungere il brodo poco per volta, continuando a mescolare ed unendone dell’altro solo quando il precedente sarà stato assorbito completamente.

Continuate a mescolare durante la cottura e non fate mai asciugare troppo il risotto, che deve rimanere morbido e ‘all’onda’.

Verso metà cottura unite i piselli che finiranno di cuocere con il riso.

A fine cottura unite unite i fiori di zucca tagliali a listarelle, una grattugiata di curcuma (a piacere) pepe (a piacere), il prezzemolo fresco, il Parmigiano Reggiano grattugiato, il burro, regolate di sale e pepe se necessario, e mescolate bene scuotendo la pentola per mantecare bene il risotto.

Servite nei piatti con una cucchiaiata di stracciatella e poco prezzemolo tritato.

 

NOTA:

la curcuma, chiamata lo ‘zafferano dei cuochi’,  ha tantissime proprietà benefiche. Se unita alla piperina (pepe) ha una funzione antivirale ed antitumorale (nel curry sono presenti entrambi).

 

La curcuma

DSC_0031_curcuma

DSC_0032_risotto_zucchine_fiori_piselli

DSC_0050_risotto_fiori_zucchine_piselli

A (spero) presto gente!

 

roby-antracite-300x75

Biscotti e Frolle/ Dolce/ Dolci da credenza e crostate/ Greenery mood/ Qualcosa di rosso

Crostatine con kiwi curd, crema mascarpone e lamponi

 

Eh niente…

Proprio nel periodo in cui uno dovrebbe prepararsi per la prova costume, alimentazione sana, tanta verdura e pochi dolci e zuccheri, sport, massaggi, estratti e centrifughe drenanti e depurativi come se non ci fosse un domani…

Quell’uno, cioè io, cosa fa invece?

Dolci, dolci e ancora dolci. E se li mangia pure in abbondanza!

Che vi devo dire?

Per prima cosa, sono golosa. Si, e pure parecchio.

Secondo in questo momento c’è un’esplosione di frutta colorata che mi invoglia ancor di più a sfornare frolle, crostate ed affini.

Alcune non riesco nemmeno a fotografarle per poterne fare un post.

Infatti mi toccherà pure rifare la crostata con le fragole che avete visto passare su Instagram, era deliziosa ed è sparita nel giro di un nanosecondo.

Vabbè, intanto beccatevi queste crostatine và!

Frolla + kiwi curd + crema mascarpone + lamponi = omammamia! (si insomma, ‘esperimento riuscito’)

Vi avanzerà del kiwi curd, ma non preoccupatevi, è buono spalmato anche su una fetta biscottata!

Ricettina?

DSC_0786_crostatine_kiwi_curd_mascarpone_lamponi

 

CROSTATINE CON KIWI CURD, CREMA MASCARPONE E LAMPONI

 

Ingredienti

Pasta sablée

150 g burro salato (o burro normale + 2 g di sale)

150 g zucchero semolato

80 g tuorlo (ca 4 tuorli uova bio) a temperatura ambiente

200 g farina macinata a pietra tipo 1

5 g lievito

½ bacca vaniglia (o ½ cucchiaino vaniglia in polvere)

Kiwi curd

300 g kiwi (circa 4)

2 cucchiai succo di limone

190 g zucchero

3 uova biologiche

100 g burro biologico morbido

1 cucchiaino di amido di mais

1 presa sale

Crema di mascarpone

250 g mascarpone

200 g panna fresca

100 g zucchero a velo

Lamponi per finire

Preparazione

Kiwi curd

Sbucciate i kiwi e riduceteli a fettine, frullate tutto con un mixer ad immersione.

In una casseruola mettete la polpa dei kiwi, il succo di limone, lo zucchero, le uova, l’amido di mais ed il sale.

Quando il composto inizia a bollire unite anche il burro a dadini e sbattete con una frusta fino a quando il composto inizierà ad addensarsi.

Versate il curd in un contenitore ermetico sterilizzato e fate raffreddare. Fatelo riposare in frigorifero per almeno un paio d’ore prima di utilizzarlo. (Si conserva in frigorifero per circa 3 settimane)

Pasta sablée

Lavorate il burro morbido a crema insieme allo zucchero e la vaniglia (o i semini estratti dalla bacca o la polvere).

Unite i tuorli e amalgamate bene. Aggiungete anche la farina setacciata con il lievito e lavorate velocemente per non far scaldare troppo l’impasto.

Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola per alimenti e fatelo riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

Crema mascarpone

Lavorate il mascarpone a crema. Montate la panna con lo zucchero e unitela delicatamente al mascarpone.

Assemblaggio crostatine

Stendete la pasta sablée su un piano di lavoro infarinato, ritagliate la pasta leggermente più larga rispetto al diametro degli stampini che utlizzerete, sarà il vostro bordo.

Adagiatela sugli stampini precedentemente imburrati ed infarinati, fate aderire bene e ritagliate la pasta in eccesso sui bordi. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e coprite con della carta forno e pesi (o legumi) per la cottura in bianco.

Cuocete a 180° per circa 20 minuti.

Sfornate e fate raffreddare.

Una volta raffreddate, farcite con il kiwi curd e successivamente coprite con la crema mascarpone.

Finite con i lamponi freschi.

Conservate in frigorifero fino al momento di servire.

 

Il KIWI CURD, una delizia!

DSC_0759_kiwi_curd

 

DSC_0763_crostatine_kiwi_curd_mascarpone_lamponi_prep

Un piccolo omaggio alla nuovissima fan page di Pomikaki Store di Jesolo e a Giorgia,

la mia spacciatrice di borse belle e colorate!

Colori, colori, colori!

Questo portachiavi – gelato è troppo carino!

DSC_0769_crostatine_kiwi_curd_mascarpone_lamponi_PMK

DSC_0776_crostatine_kiwi_curd_mascarpone_lamponi_pmk

DSC_0790_crostatine_kiwi_curd_mascarpone_lamponi_pmk

DSC_0783_crostatine_kiwi_curd_mascarpone_lamponi

Io ora vi saluto e corro a preparare il trolley!

Sono in partenza per Verona,

dove IFOOD è media partner di ESPERIENZE GUSTOSE

a Villa La Mattarana, Verona, dal 6 all’8 Maggio 2016.

Non perdetevelo!

 … e seguite gli hastag #ifoodit #LeFluffose #esperienzegustose #EGV16

487516_779894378821835_7778211231052185686_n_banner

Ciao gente!

 

roby-antracite-300x75

CONSIGLIA Torta di mais